Frasi shock a Jtv: “L’Inter deve stare nelle fogne”. Poi arrivano le scuse…

Frasi shock a Jtv: “L’Inter deve stare nelle fogne”. Poi arrivano le scuse…

Caos alla tv bianconera per le parole pronunciate da Sandro Pellò in trasmissione

Commenta per primo!

Brutto scivolone quello occorso al presidente di Comunicazione Bianconera, Sandro Pellò, durante una trasmissione a JTV.

In occasione della prossima sfida di campionato tra Juventus e Inter in programma all’Allianz Stadium, Pellò avrebbe rivolto le seguenti frasi contro i nerazzurri: “Io sogno di asfaltarli, cancellarli dal pianeta, togliere loro ogni piccolo barlume, desiderio, speranza di essere diventati una squadra normale. Devono stare nelle fogne dove sono stati negli ultimi anni, nei tombini nascosti al buio”Parole pesanti che hanno fatto il giro del web e che ha indignato tanti tifosi dell’Inter e non solo.

La conduttrice della trasmissione, Monica Somma, ha provato a sdrammatizzare: “Sui social molti tifosi hanno chiesto di allontanare Pellò? Ma figuriamoci, assolutamente no. Potrebbe essere meno colorito su alcune cose, ma per come vivo io il calcio, in maniera più leggera, può farmi ridere. Pellò è libero di dire ciò che vuole, lo invito in studio molto volentieri. Se poi va a toccare la sensibilità di qualcuno mi dispiace, ma bisognerebbe essere a volte più maturi sull’argomento calcio, tutto qua. Se i tifosi si sentono offesi per le parole di Pellò si dessero una regolata quando poi sui social mi insultano semplicemente perché lavoro alla Juventus” le parole della conduttrice.

A seguire, sono arrivate anche le scuse dello stesso Sandro Pellò, tramite il suo account Twitter“Un sacco di interisti si sono incazzati e offesi per le mie dichiarazioni, e anche tifosi bianconeri mi hanno sgridato: io ho cazzeggiato, ma ho anche caricato un po’ troppo quella cosa, la parola fogna non era bella e non avrei dovuto dirla, provate a cancellarla. Ovviamente, se qualcuno si è sentito offeso, chiedo scusa a tutti. Ci vediamo in campo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy