Francia, sopravvissuto al Bataclan rivela: “Ero all’Heysel il giorno della tragedia”

Francia, sopravvissuto al Bataclan rivela: “Ero all’Heysel il giorno della tragedia”

Un sopravvissuto al Bataclan rivela il clamoroso precedente

1 Commento

Sopravvissuto sia all’Heysel che al Bataclan. Massimiliano Natalucci ha visto in faccia la morte un’altra volta e un’altra volta se l’è cavata. E’ l’incredibile storia di questo 45enne che venerdì sera era presente alla sala concerti luogo dell’attentato di matrice islamica verificatosi durante il concerto degli Eagles of Death Metal. Era lì insieme ad un amico che non è stato così fortunato e in queste ore è stato operato ad una spalla. Mentre Natalucci si apprestava a godersi quella che doveva essere una serata all’insegna della musica rock, in Belgio si celebrava, durante l’amichevole tra i padroni casa e l’Italia, il ricordo delle 39 vittime dell’Heysel. La Gazzetta dello Sport rivela come l’allora quindicenne Natalucci fosse presente anche a quella tragedia, risalente alla notte della finale di Coppa dei Campioni 1985 tra Liverpool e Juventus. Anche in quell’occasione Natalucci se la cavò senza un graffio. La sorella ha rivelato quale secondo lei sia la fonte di tanta fortuna: “Quando aveva 8 anni è stato baciato da Giovanni Paolo II”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fulvio Cassetta - 2 anni fa

    Sicuramente un viaggio con lui non me lo faccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy