Eder: “Felice del mio esordio in azzurro. Dedico il gol a chi non crede in noi oriundi”

Eder: “Felice del mio esordio in azzurro. Dedico il gol a chi non crede in noi oriundi”

“Sono l’uomo più fe­li­ce del mondo. Una gioia in­cre­di­bi­le, sono con­ten­to di aver aiu­ta­to il grup­po, e dopo il mio pa­reg­gio.

Commenta per primo!

“Sono l’uomo più fe­li­ce del mondo. Una gioia in­cre­di­bi­le, sono con­ten­to di aver aiu­ta­to il grup­po, e dopo il mio pa­reg­gio c’è stata anche l’oc­ca­sio­ne di an­da­re a pren­der­ci i tre punti”. Lo ha detto Eder, al termine di Bulgaria-Italia. L’attaccante italo-brasiliano si gode l’esordio con gol, che ha regalato agli azzurri un punto importante. “Esor­di­re col gol è un qual­co­sa che tutti so­gna­no, e quan­do sono en­tra­to ero si­cu­ro di poter fare la mia parte. La po­le­mi­ca sugli oriun­di? Io non avevo detto nien­te a Man­ci­ni, una po­le­mi­ca inu­ti­le. In ogni modo non è stato per nulla dif­fi­ci­le en­tra­re nel grup­po az­zur­ro – ha dichiarato Eder -. Rin­gra­zio tutti per come mi hanno ac­col­to. E il gol è per tutti quel­li che non sono con­ten­ti degli oriun­di in na­zio­na­le. Ri­spet­to le opi­nio­ni di tutti, non credo che chi è con­tra­rio cam­bierà idea, ma d’altra parte ci sono tanti fa­vo­re­vo­li. Non mi sem­bra il caso di li­ti­ga­re an­co­ra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy