Di Fabio: “Palermo poco fisico, mi sono piaciuti..”

Di Fabio: “Palermo poco fisico, mi sono piaciuti..”

Nel post partita di Lecce-Palermo, gara valevole per la sesta giornata del Campionato Primavera Tim Trofeo “Giacinto Facchetti”, la redazione di Mediagol.it ha raccolto anche le.

Commenta per primo!

Nel post partita di Lecce-Palermo, gara valevole per la sesta giornata del Campionato Primavera Tim Trofeo “Giacinto Facchetti”, la redazione di Mediagol.it ha raccolto anche le dichiarazioni del tecnico giallorosso, Guido Di Fabio, che ha analizzato con lucidità l’andamento della partita, definita dal mister Beruatto, dai due volti. “E’ corretto perché del resto loro sono partiti bene e soprattutto nei primi venti minuti ci hanno messo in difficoltà con i loro palleggi e hanno avuto anche qualche occasione per passare in vantaggio per delle nostre disattenzioni e in cui fortunatamente è stato bravo il nostro portiere a metterci una pezza – ha spiegato il mister – dopo la mezzora abbiamo continuato a far fatica per delle altre loro occasioni ma è arrivato il nostro gol che sicuramente ci ha dato una carica in più e nel secondo tempo, sinceramente, la partita ha avuto una piega completamente diversa. L’abbiamo condotta noi, loro non si sono mai resi pericolosi e forse potevamo anche chiudere la gara prima con qualche gol in più”. Di Fabio ha anche detto la sua sulla formazione rosanero. “Si tratta di una squadra giovane che in campo paga un po’ di inesperienza e che non ha nella maggior parte degli elementi, almeno quelli visti oggi, una certa fisicità e che quindi con squadre più fisiche va in difficoltà. Sono tutti ragazzi bravi a giocare palla al piede ma fisicamente esili e nello scontro diretto fanno fatica. Noi avevamo difensori arcigni e belli tosti e quindi loro hanno avuto difficoltà in questo senso – ha spiegato il mister del Lecce – ma è una squadra che secondo me fa bene a lavorare in questa maniera perché in futuro questi ragazzi, in base alle esperienze di quest’anno, saranno senz’altro in prospettiva giocatori importanti. Chi mi ha impressionato di più? Mi è piaciuto particolarmente Luigi Silvestri, che si è disimpegnato bene sull’out di sinistra ma anche Pieri, attaccante dotato di una buona fisicità, e Ardizzone che ha ottime doti tecniche”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy