COSMI: “ALLENATORI ITALIANI SONO IPOCRITI”

COSMI: “ALLENATORI ITALIANI SONO IPOCRITI”

Intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, l’ex tecnico del Palermo ha parlato delle reazioni all’interno del mondo del calcio dopo il suo esonero lampo. Ecco le sue parole: “Se sono deluso dal.

Commenta per primo!

Intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, l’ex tecnico del Palermo ha parlato delle reazioni all’interno del mondo del calcio dopo il suo esonero lampo. Ecco le sue parole: “Se sono deluso dal silenzio dei colleghi? Nessuno mi ha chiamato. Il nostro è un mondo di ipocriti, ci mettono uno contro l’altro e noi ci stiamo. Il ruolo dell’allenatore deve recuperare dignità. Zamparini ci ha messo sul piatto un’occasione d’oro. Nessuno ha fiatato: normale che un presidente voglia fare la formazione? L’Assoallenatori latita. Solo una battuta di Ulivieri neppure originale perché era di Ballardini: “Ringraziamo Zamparini che ci dà tanto lavoro”. Coverciano serve solo – ha proseguito l’allenatore perugino – se è punto di partenza, non un distributore di master per avere subito la grande panchina. Il modello dev’essere Mazzarri, arrivato a meritare il massimo dopo un percorso ricco di esperienze. E Guidolin, Delneri, Reja…”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy