Cesari: “Giusto ammonire Pastore e non De Rossi”

Cesari: “Giusto ammonire Pastore e non De Rossi”

Presenza fissa di “Serie A Live” in onda su Premium Calcio, lex arbitro Graziano Cesari è ritornato su due episodi curiosi che hanno caratterizzato le ultime giornate di campionato:.

Commenta per primo!

Presenza fissa di “Serie A Live” in onda su Premium Calcio, lex arbitro Graziano Cesari è ritornato su due episodi curiosi che hanno caratterizzato le ultime giornate di campionato: lammonizione al fantasista argentino Javier Pastore dopo aver baciato la scarpa per esultare, e la non ammonizione a Daniele De Rossi dopo aver baciato il parastinco durante lesultanza del primo gol contro lInter. “Se è stato giusto non ammonire De Rossi? Confermo. A differenza di quanto accaduto mercoledì sera con Pastore, il romanista ha baciato il parastinco e non la scarpa, mentre si presuppone che largentino per baciare la scarpa labbia tolta in precedenza, quindi commettendo volontariamente questazione. La perdita di un parastinco invece può essere anche involontaria. In questo caso la volontarietà ha giocato un ruolo fondamentale, il regolamento parla chiaro”. Di diverso avviso lex bandiera della Lazio Paolo Di Canio “Se non è stato ammonito De Rossi non andava ammonito neanche Pastore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy