BRESCIA-PALERMO 3-2, LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT Si salvano Pastore e Balzaretti

BRESCIA-PALERMO 3-2, LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT Si salvano Pastore e Balzaretti

Un pizzico di presunzione iniziale ha compromesso la partita del Palermo che già dopo pochi minuti di gioco ha subito gol e ha chiuso il primo tempo sotto di 3 reti a 1. Nel primo tempo la.

Commenta per primo!

Un pizzico di presunzione iniziale ha compromesso la partita del Palermo che già dopo pochi minuti di gioco ha subito gol e ha chiuso il primo tempo sotto di 3 reti a 1. Nel primo tempo la difesa ballerina si è fatta sorprendere in contropiede dal Brescia e Sirigu non ha fatto i suoi soliti miracoli. Deludente anche il centrocampo rosanero che sotto pressione non è riuscita ad impostare. Si salva Pastore che con le sue invenzioni ha creato le azioni più pericolose e Balzaretti, instancabile sulla fascia sinistra. SIRIGU – 5,5: Perde nettamente il confronto a distanza con Sereni. La difesa non l’aiuta, ma il portiere del Palermo ha abituato tutti a qualcosa di più. Nel secondo tempo ha avuto poche occasioni per riscattarsi. CASSANI – 6: Prova a spingere nel primo tempo. Con responsabilità nel secondo rimane in copertura per limitare gli attaccanti del Brescia. MUNOZ – 5,5: Parte male e ha delle responsabilità nell’occasione del gol di Eder dove perde la marcatura. Nella ripresa cresce e da sicurezza alla difesa. BOVO – 6-: La sua esperienza evita altri imbarazzi a Sirigu. Con i due esterni molto alti si trova spesso da solo ad affrontare Caracciolo e Eder. BALZARETTI – 7,5: C’è sempre: in attacco, a centrocampo e in difesa. E’ il giocatore che sbaglia meno e non si ferma mai. Ci crede fino all’ultimo e segna il gol del 3-2 che riapre i giochi e riaccende le speranze. NOCERINO – 6-: Il Palermo ha subìto la forza e l’organizzazione del centrocampo avversario, Nocerino è riuscito in qualche modo a far sentire la sua presenza correndo e sacrificandosi tanto. LIVERANI – 5: Mister Iachini lo fa guardare da vicino dai suoi mastini, la pressione degli avversari non lo fa ragionare e la luce del Palermo si spegne. BACINOVIC – SV (dal 24 st al posto di Liverani): Entra al posto di Liverani, ma ha poco tempo per mettersi in mostra. Sbaglia i passaggi iniziali, nel finale partecipa con la squadra all’assalto al pareggio che non si concretizza. MIGLIACCIO – 6-: Come Nocerino si impegna molto, ma non riesce a garantire la giusta copertura a Liverani. ILICIC – SV (dal 33 st al posto di Migliaccio): Non bastano pochi minuti per giudicare, però lo sloveno insieme a Bacinovic mostra il carattere. KASAMI – 6: Buon primo tempo per il centrocampista che Rossi schiera a sorpresa al fianco di Pastore. E’ suo il passaggio di testa che porta l’argentino al gol. Nella ripresa il mister lo sostituisce con Maccarone per dare una spinta in più. MACCARONE – 5: (dal 1 st al posto di Kasami) Spesso si trova solo ad affrontare gli avversari, si impegna molto ma sembra non esserci dialogo tra lui e Hernandez. PASTORE – 6,5: Il Brescia lo tiene d’occhio perché è l’uomo più imprevedibile del Palermo. Non delude, trova il gol, colpisce una traversa, smista ai compagni. Ci vorrebbe un altro Pastore davanti alla difesa. HERNANDEZ – 5,5: Il suo fisico esile si infrange sulla difesa del Brescia, non riesce mai a sfruttare la sua velocità. BRESCIA: Sereni 9; Berardi 6, Bega 6, Martinez 6, Dallamano 6.5; Baiocco 6.5, Cordova 6.5 (40’ st A. Filippini SV), Hetemaij 6.5; Diamanti 7 (8’ st Konè 6); Caracciolo 6.5, Eder 7.5 (28’ st Possanzini 6.5). All.: Iachini 8

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy