Maldini: “Sono davvero teso, non riesco a immaginare un Mondiale senza l’Italia”

Maldini: “Sono davvero teso, non riesco a immaginare un Mondiale senza l’Italia”

Le parole dell’ex capitano del Milan in vista della sfida di questa sera tra gli azzurri e gli svedesi

Commenta per primo!

In vista dell’importantissima sfida di questa sera tra l’Italia e la Svezia, play-off di ritorno valido per la qualificazione al Mondiale, molti campioni del passato si sono espressi su quanto sia importante ottenere il pass per la Russia.

Uno che in nazionale ha ottenuto grandi soddisfazioni è senza dubbio l’ex capitano del Milan, Paolo Maldini, che ai microfoni di Sky Sport ha analizzato il match di San Siro.

“Sono teso, la partita è troppo importante. Mi ricorda Italia-Portogallo del 1993 e non oso immaginare un Mondiale senza l’Italia. Sono stato un giocatore della Nazionale per 13 anni e avverto l’emozione di questa sfida. In queste occasioni non bisogna dire molto, le motivazioni emergono in modo naturale, vengono da sole. L’essere troppo carico può essere un problema: San Siro ti può trascinare ma ti può anche togliere qualcosa sul piano della personalità. Ho avuto compagni che preferivano giocare fuori casa, è anche questione di feeling con lo stadio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy