Ronaldinho: “Il Napoli cerca un attaccante? Temo di essere troppo vecchio per la Serie A”

Ronaldinho: “Il Napoli cerca un attaccante? Temo di essere troppo vecchio per la Serie A”

L’intervista al fuoriclasse brasiliano in vista della Partita della Pace: “Sarà bello giocare con Totti e Maradona, due numeri 10 che hanno fatto la storia di questo sport”.

di Mediagol3, @Mediagol

Questa sera andrà in scena allo stadio Olimpico di Roma la Partita della Pace.

Un evento di beneficenza promosso da Papa Francesco per sostenere i programmi educativi e sociali di Fondazione Scholas Occurrentes, CSI, UNITALSI e AMLIB. E in campo, vi saranno diversi fuoriclasse di tutte le ere: da Maradona a Totti, passando per Cafu. Tra questi, anche Ronaldinho.

“Sicuramente sarà bello giocare con Totti e Maradona, due numeri 10 che hanno fatto la storia di questo sport. Maradona e Pelè dicono di essere stati i migliori di sempre? Hanno ragione, io mi siedo a guardarli. Ho fatto la mia parte, ma loro sono di un altro livello – ha dichiarato il brasiliano alla stampa -. Il Napoli cerca un attaccante? No, ormai sono diventato troppo vecchio per la Serie A… Il calcio non lo seguo molto, mi godo solo i gol e i momenti migliori. Per esempio, mi godo Neymar: è destinato ad essere il migliore al mondo. E poi ci sono i giovani: uno dei più forti, Gabigol, lo ha preso l’Inter, da lui e Gabriel Jesus noi brasiliani ci aspettiamo facciano la storia. E il Milan? Ho tanti amici che sono rimasti lì: il calcio è così, cambiano i presidenti e gli allenatori, speriamo torni una grande squadra. La Juventus? È destinata ancora a stare davanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy