Napoli e il gemellaggio anti-Besiktas con il Fenerbahce. Digos: “C’è preoccupazione. In Turchia…”

Napoli e il gemellaggio anti-Besiktas con il Fenerbahce. Digos: “C’è preoccupazione. In Turchia…”

Stasera il match di Champions League tra Napoli e Besiktas: all’andata alcuni ultrà delle due squadre se le promisero. Il capo della Digos: “Non dimentichiamo il momento particolare che vive il Paese in questi mesi”.

Commenta per primo!

Appuntamento con la qualificazione agli ottavi, questa sera, per il Napoli di Maurizio Sarri.

I partenopei faranno visita alla Vodafone Arena di Istanbul, dove affronteranno il Besiktas del tecnico Gunes: nel match d’andata (disputato giusto un paio di settimane fa) gli azzurri pagarono a caro prezzo alcune disattenzioni difensive, rimediando il primo ko del girone dopo le due vittorie contro Dinamo Kiev e Benfica.

Napoli, Sarri: “Nessuna vendetta su Insigne, queste sono ca**atine”

L’auspicio è che stasera si parli solamente di campo e di un risultato favorevole per l’una o per l’altra squadra. E non di questioni che col calcio c’entrano ben poco e che concernono le frange più indisciplinate dei tifosi. Sì, perché secondo quelle che sono le informazioni fatte trapelare da ‘Il Mattino‘, il timore in queste ore è principalmente uno: che, in virtù degli scontri sfiorati il 18 ottobre tra gli ultrà del Napoli e i Carsi (il gruppo organizzato del Besiktas), qualche gruppo di tifosi napoletani sia stato contattato dai rivali storici dei Carsi, vale a dire dagli ultrà del Fenerbahce. In tal caso, si prospetterebbe una situazione abbastanza difficile da gestire. “Non c’è bisogno di creare allarmismi, ma è chiaro che c’è preoccupazione per quello che i tifosi napoletani possono trovare in Turchia – ha spiegato Luigi Bonagura, il capo della Digos di Napoli -. Senza dimenticare il momento particolare che vive il Paese in questi mesi”. Saranno all’incirca 450 i tifosi napoletani attesi oggi a Istanbul.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy