Napoli, De Laurentiis: “Zero debiti. Higuain è andato alla Juve per vincere, ma ieri ha perso. Gabbiadini…”

Napoli, De Laurentiis: “Zero debiti. Higuain è andato alla Juve per vincere, ma ieri ha perso. Gabbiadini…”

Le parole del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis: “Ecco il mio regalo di Natale per Sarri”.

2 commenti

“Porgo i miei auguri a tutti i tifosi del Napoli, soprattutto a quelli che ci sostengono e capiscono quanti sforzi stiamo facendo per rendere grande il club. Il nostro è uno di quei pochi gruppi di lavoro che non hanno debiti con le banche”.

Comincia così l’intervento del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di Radio Kiss Kiss. “Il regalo di Natale a Sarri? Con Pavoletti è un contratto concluso, abbiamo firmato col Genoa proprio ieri. Stiamo aspettando che passi le visite mediche: l’ufficializzazione in Lega sarà il 3 gennaio, ma già dal 27 potrebbe essere a lavoro con Sarri. Dovrà apprendere il gioco spettacolare che è nelle idee del maestro Sarri”.

BILANCIO“Il 2016 è stato un anno che ha testimoniato la serietà dell’impegno di tutti coloro che lavorano per il Napoli. Natale a Londra? Beh, questo titolo non mi dispiace perché significherebbe dare ulteriore pubblicità al mio film (sorride, ndr). La Filmauro è stata sempre d’aiuto al Napoli: noi lo ricordiamo, mai pagati stipendi in ritardo“.

REAL – “San Valentino a Madrid? Fantastico! In quel momento avremo di nuovo Milik, avremo forgiato Pavoletti e avremo ancora Mertens, quello che voi chiamate il nostro falso nueve. Possiamo divertirci tanto. Qualcuno dice che ‘dobbiamo imparare’? Bene, rispondo che noi siamo umani. Siamo 26 giocatori e Sarri sa valutare chi far giocare al momento giusto. Stiamo un po’ calmi“.

PIPITA – “Higuain voleva andare alla Juve per vincere? Bene, ma ieri ha perso. In quello stesso stadio, due anni fa, avevamo vinto ai rigori sempre in virtù di una parata di un portiere giovane: ieri Donnarumma, nel 2014 il nostro Rafael

GABBIADINI – “Gabbiadini? Da lui si pretendono cose che non appartengono ai suoi schemi di gioco. Lui alla Samp in metà stagione aveva fatto 11 gol, poi nell’altra metà di campionato con noi ne fece 9. Da Gabbiadini non puoi aspettarti i gol decisivi: ha difficoltà ad inserirsi in un tipo di gioco che è diverso… non c’è niente da fare“.

STADIO – “Sono iniziati i primi lavori? Ah ah ah (ride, ndr). Io non lo so, voi lo sapete. E allora siamo a cavallo! Speriamo bene, visto che l’impegno sia a Madrid che a Napoli sarà importantissimo gestirlo nel migliore dei modi. Bisognerà non far accadere nulla di incomodo: al ritorno dovremo abbracciarci in delle coreografie che celino il reale stato della struttura del San Paolo”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vincenzo Monte - 4 mesi fa

    DE LAMENTIS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nicolo Piazza - 4 mesi fa

    E tu eri davanti la TV

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy