Ferrero: “Muriel-Napoli? Pagare moneta vedere cammello. Comprerò la Roma quando Pallotta me la venderà”

Ferrero: “Muriel-Napoli? Pagare moneta vedere cammello. Comprerò la Roma quando Pallotta me la venderà”

L’intervista al presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero. “Totti non si ritira, vorrei che lui sia il presidente e io il suo assistente”.

Commenta per primo!

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è stato intervistato nell’ambito della presentazione del film-documentario su Zlatan Ibrahimovic.

Tra i primi temi affrontati dal patron blucerchiato, quello relativo a Luis Muriel, oggetto dei desideri del Napoli. “Muriel incedibile? Sì, l’ho già ribadito, Muriel non è in vendita e non ci sarà nessuno scambio con Gabbiadini. Anche perché Gabbiadini è già stato alla Samp, poi è andato in un grande club come il Napoli e non penso proprio che torni: i ragazzi devono puntare sempre più in alto. Se De Laurentiis volesse il Muriel, deve dare moneta e poi vedere cammello. Offerta Chelsea per Luis? Sì, così dicono ma non è in vendita, vale 35 milioni. Possibile ritorno di Gabbiadini a Genova? Il mercato non è ancora aperto e Gabbiadini è un grande giocatore“, ha detto il numero uno del club genovese.

STAGIONE – “Cosa mi aspetto da questo campionato? Non credo che sia un campionato a senso unico, sono estremamente convinto che ci saranno dei colpi di scena. L’Inter con Pioli tornerà a essere la squadra che tutti si aspettano, con un po’ di ritardo”.

IBRAHIMOVIC – “Il film su Ibra? Credo che si racconti da solo. Io non sono un uomo di calcio che dice sempre le stesse cose. Dico solo viva Ibrahimovic, e viva i nuovi Ibrahimovic che arriveranno“.

TOTTI – “Fare un film su Francesco Totti quando si ritirerà? Che brutta espressione ‘si ritira’. Si ritirano i materassi, le federe o i cattivi tessuti. Totti non si ritira. Che ruolo dirigenziale darei a Totti? Il presidente ed io sarei il suo assistente”.

VENTURA – “Ventura ha detto che la A è scarsa? Non ha detto questa cosa ma non credo. Non l’ho letto ma se ha detto questo c’è stato un errore”.

COMPRARE LA ROMA – “Non credo sia in vendita ma mai dire mai. Sono romano. Come risolverei il problema delle barriere? Quando Pallotta mi vende la Roma e io non ho più la Sampdoria ve lo dico”.

TRUMP – “Cosa ne penso? Questa è una domanda di alto profilo, non capisco di politica in Italia pensa in America. La gente ha bisogno di verità”.

INTER – “C’è un grande personaggio che è Ausilio e lui è veramente tanta roba. Le proprietà straniere? Ho risposto, non è che se vengono persone che investono nel calcio in modo serio ben vengano però servono anche strategia e idee. Se investono e lasciano le cose come vanno è un peccato”.

GIAMPAOLO – “In Inghilterra se non fai turnover non capisci niente e Giampaolo ha le deleghe per fare quello che vuole perché sa quello che deve fare per cui non vedo cose strane. Abbiamo fatto il derby che vale più dello scudetto, la Juventus, l’inter e la Fiorentina, non era facile. Quattro squadre importanti e siamo usciti a testa alta”.

LAZIO – “Io guardo l’orto di casa mia, il campionato non è a senso unico. Nessuno si aspettava una lazio così dopo il casino di Bielsa”.

DZEKO – “Se non faceva i gol doveva fa il fornaio, tutti i soldi che è stato pagato e che prende se non fai gol dopo 3 anni doveva andare veramente ad aprire un banchetto dell’ortofrutta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy