Corriere del Mezzogiorno: “Napoli, attento. Chievo, Palermo e Genoa sono partite tabù”

Corriere del Mezzogiorno: “Napoli, attento. Chievo, Palermo e Genoa sono partite tabù”

Commenta per primo!

Numeri straordinari. Da quando ha trovato l’inquadratura del cerchio, il Napoli non si è più fermato. Sei vittorie e un pareggio nelle ultime sette gare tra campionato ed Europa League con venti gol fatti e appena due subiti. La squadra guidata da Maurizio Sarri, dopo aver battuto anche la capolista Fiorentina, si trova a sole tre lunghezze dal primo posto. E torna a sognare in grande. Gli azzurri, adesso, intendono continuare a dimostrare il proprio valore. E tra otto giorni affronteranno al San Paolo il Palermo di Beppe Iachini.

“Per quanto visto finora, Maurizio Sarri è autorizzato a ‘bestemmiare’. La parola scudetto – lo ha detto lui – è una bestemmia. In realtà è solo l’ordine di scuderia che ha impartito all’interno dello spogliatoio. Scaramanzia, ma non solo. Scelta di campo per gestire l’entusiasmo di una piazza tornata a sognare all’improvviso – scrive l’edizione odierna del ‘Corriere del Mezzogiorno’ -. Per non salire sulla giostra degli umori e trovarsi, dal paradiso all’inferno in un sol colpo. Sarri non ha paura di volare, ma teme l’effetto boomerang dell’esaltazione popolare e mediatica. Per ora passi il gioco a nascondino, ma le prossime tre gare contro le ‘piccole’ Chievo, Palermo e Genoa saranno l’esame della verità. L’ultimo tabù prima di poter… bestemmiare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy