Milan, l’ex ds Mirabelli: “Quando proposi Gattuso la dirigenza cinese è svenuta. Icardi? Ha commesso un errore…”

Milan, l’ex ds Mirabelli: “Quando proposi Gattuso la dirigenza cinese è svenuta. Icardi? Ha commesso un errore…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex direttore sportivo del Milan, sollevato dall’incarico lo scorso 24 luglio 2018

“Nell’undici titolare adesso c’è Kessié, Çalhanoglu, Rodríguez, Musacchio, Conti, Biglia, più Gattuso: qualcuno di buono l’ho preso”.

Parola di Massimiliano Mirabelli. L’ex direttore sportivo del Milan, sollevato dall’incarico lo scorso 24 luglio 2018, è stato intervistato ai microfoni di Radio Deejay. Diversi sono stati i temi trattati dal dirigente originario di Rende: dalla scelta nel novembre 2017 di affidare la guida della prima squadra a Gennaro Gattuso dopo l’esonero di Vincenzo Montella, al caso Icardi che continua a tenere banco in casa Inter. Di seguito, le sue dichiarazioni.

“Su Gattuso nessuno della stampa si aspettava simili risultati. Fare questi discorsi sui media è semplice, ma quando ci sono delle responsabilità in ballo è tutto diverso ed io mi giocavo qualcosa di importante con quella scelta. La dirigenza cinese mi disse di prendere chi volevo in panchina, quando dissi il nome di Rino erano svenuti. Dissero che avremmo dato un segnale sbagliato, di smobilitazione. Gattuso è umile, vuole imparare tanto e si circonda di uno staff intelligente, di collaboratori bravi e sa anche dire di no quando serve. Il mio futuro? Scriverò anche io un libro, ma devo aspettare tanti anni ancora (ride, ndr). Metterò dentro tante cose, vedrete vedrete”, sono state le sue parole.

ICARDI – “C’ero anche io quando Mancini gli diede la fascia. Secondo me fu una scelta intelligente: era e rimane un grandissimo talento. Per diventare campione poi devi esserlo anche nella vita. Mancini diceva non partecipasse all’azione, ma ha grandi qualità: può fare il capitano, è un ragazzo d’oro. L’unico errore è stato quello di affidarsi alla moglie: ha troppi ruoli e poi fa confusione. Zaniolo? Nell’affare Nainggolan c’erano tanti nomi, diciamo che Zaniolo è arrivato un po’ per caso. Però è un grandissimo talento, bisogna dirlo”, ha concluso Mirabelli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy