Milan, Galliani ricorda: “Berlusconi? All’inizio tutti ci deridevano e ci ignoravano, poi abbiamo vinto tutto…”

Milan, Galliani ricorda: “Berlusconi? All’inizio tutti ci deridevano e ci ignoravano, poi abbiamo vinto tutto…”

I ricordi dell’ex amministratore delegato rossonero che è tornato agli anni in cui Silvio Berlusconi decise di acquistare il Milan

di Mediagol77, @Mediagol

Parola ad Adriano Galliani.

L’ex amministratore delegato del Milan, ai microfoni di ‘Fatti e Misfatti’ in onda su TgCom24, ha riecheggiato all’era Berlusconi e alla gestione cinese dell’ultimo periodo.

 “Il 1° luglio 1987 nasce davvero il primo Milan di Silvio Berlusconi, perché arrivano Arrigo Sacchi più Gullit e van Basten. Berlusconi invita tutto il Milan al castello di Pomerio in una sorta di ritiro spirituale e li pensiamo a cosa fare del Milan. E’ li che ci arriva la missione di far diventare il Milan il club più importante del mondo. Mettendo come obiettivi lo scudetto della stagione ’87-88, la coppa dei Campioni e l’Intercontinentale. Ci deridevano, ci ignoravano, abbiamo vinto. Siamo innamorati perdutamente di Marco van Basten. Io sarei rimasto solo al Milan, ma una volta che Berlusconi ha deciso di vendere il club, non ero più disponibile a rimanere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy