Psg, Thiago Motta svela: “Via dall’Inter per colpa di Branca. Io lento? Per molti allenatori sono fondamentale”

Le parole del centrocampista, Thiago Motta.

Commenta per primo!

Uno scudetto, una Champions, un Mondiale per Club, 2 Coppe Italia e una Supercoppa italiana, vinte dal centrocampista Thiago Motta con la maglia dell’Inter. Nel gennaio del 2012, però, il giocatore italo-brasiliano lascia la società nerazzurra per approdare al Paris Saint-Germain.

A distanza di oltre 4 anni, intervenuto ai microfoni del ‘Corriere dello Sport’ il regista classe ’82 ha svelato i motivi del suo addio: “All’Inter mi trovavo bene. Sono andato via perchè alcune persone non mi volevano più in squadra. Faccio un esempio per essere più chiaro. Branca, che allora era il direttore sportivo insieme ad Oriali, non era d’accordo che io fossi nell’Inter in quel momento – ha ammesso -. Sentivo che non aveva più la fiducia di prima. Critiche nei miei confronti negli ultimi Europei? So che sono un giocatore lento però ho altre caratteristiche che credo siano importanti nel calcio – ha affermato -. Credo di vedere bene il gioco, di essere un buon incontrista, di avere senso tattico. Se non fosse così, non si capirebbe perché tutti i migliori allenatori mi vogliano in squadra e titolare. Molti tecnici mi reputano molto importante“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy