Inter, Eder: “Sono grato a Iachini, mi ha insegnato a stare nel calcio italiano. Conte? Sa cosa posso dare”

Inter, Eder: “Sono grato a Iachini, mi ha insegnato a stare nel calcio italiano. Conte? Sa cosa posso dare”

Le parole dell’attaccante italo-brasiliano Eder.

Commenta per primo!

Una nuova avventura all’Inter, nel pieno della sua maturità. L’ex giocatore della Sampdoria, Eder, vuole fare bene anche con la maglia nerazzurra per sperare nella chiamata del ct Antonio Conte in vista dei prossimi Europei. L’attaccante classe ’86 in un’intervista ha raccontato le sue prime esperienze nel campionato italiano e ha poi espresso un parere sulla nazionale azzurra: “L’Italia agli Europei se la giocherà con tutti. E’ sempre accaduto, e poi guardate cosa è successo nel 2006: della nazionale parlavano tutti male, ma poi… – ha dichiarato Eder ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Conte? Mi conosce, sa quel che posso dare. L’allenatore al quale devo tanto? Sicuramente Beppe Iachini: l’ho avuto alla Sampdoria e al Brescia e mi ha insegnato a stare nel calcio italiano“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy