Genoa: guida con la patente sospesa, maxi-multa per Mattia Perin. Gasperini: “Era a casa di Pavoletti e…”

Genoa: guida con la patente sospesa, maxi-multa per Mattia Perin. Gasperini: “Era a casa di Pavoletti e…”

Il portiere dei rossoblù ci casca di nuovo.

3 commenti

Mattia Perin ci casca di nuovo. Nella notte tra mercoledì 3 e giovedì 4 febbraio, il portiere del Genoa, fermato dai carabinieri per un controllo stradale, ha ricevuto una maxi-multa, il fermo amministrativo dell’automobile per tre mesi e la nuova sospensione della patente. Perché? Perché a metà dicembre, gli stessi carabinieri gli avevano notificato un provvedimento amministrativo disposto dalla Prefettura che gli sospendeva la patente di guida per tre mesi. Consapevole dell’errore, Perin si è detto collaborativo ed è subito sceso dalla sua Porsche 911 allargando le braccia. Atteggiamento che per nulla ha intenerito il maresciallo e l’appuntato dei carabinieri appostati in via Grecia di Arenzano (GE).

“Ha preso una multa, non credo assolutamente possa essere condizionato dall’accaduto – ha detto su Perin, il tecnico Gian Piero Gasperini -. Arrivava dalla trasferta di Torino ed è chiaro che nella sua situazione ha voluto fare quei 200-500 metri da casa di Pavoletti”.

Leggi anche: Serie A: la classifica aggiornata, Palermo a +1 sul Genoa

Nel novembre del 2014 l’estremo difensore del Genoa era stato fermato dai carabinieri sul lungomare di Arenzano al volante della sua Golf con un tasso di alcol superiore a quello consentito. I carabinieri, in quella circostanza, lo avevano denunciato, contestandogli il reato di guida in stato di ebbrezza. La vicenda era finita sui giornali e poco dopo Perin si era scusato.

Il portiere genoano è comunque in ottima compagnia: i protagonisti del mondo del pallone si sono spesso fatti notare per marachelle al volante. Sui giornali è finito di recente Caceres, che con la sua auto si è schiantato su una fermata dell’autobus ed è stato poi sospeso dalla Juventus (QUI LE FOTO), mentre l’attaccante Babacar si è fatto pizzicare senza patente. Anche il grandissimo Romario ha avuto le sue grane in patria. In chiave rosanero forse gli episodi più clamorosi sono quelli legati a Carrozzieri, alticcio al volante e Bertolo, beccato in contromano lungo una delle vie più frequentate della città.

Approfondisci: Serie A: le probabili formazioni di tutti i match della 24esima giornata

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. xmen - 1 anno fa

    Pure a Struna mercoledì sera dovevano ritirare la patente di calciatore: contro il Milan pareva mbriacu precisu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sergiodicamillo4_999 - 1 anno fa

    Viziati,con la barba,i tatuaggi e la porche…tutti uguali sti fenomeni!Ma la cosa che da’ piu’ fastidio è che gli allenatori sono sempre pronti a difenderli.Come ci era arrivato a casa di Pavoletti,in taxi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Louie15 - 1 anno fa

    Se sono oloturie c’è poco da fare. Poi vorrei capire di che entità sia la “maxi multa”, dato che il signor Perin guadagna 1milione di euro l’anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy