Pres. Empoli, Corsi: “Rimonta del Crotone? Due mesi fa pensavamo al Palermo…”

Pres. Empoli, Corsi: “Rimonta del Crotone? Due mesi fa pensavamo al Palermo…”

Le parole del presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, alla vigilia della partita contro l’Atalanta.

1 Commento

Domani la sfida contro l’Atalanta che deciderà quasi definitivamente la lotta salvezza.

L’Empoli si prepara agli ultimi minuti della stagione: “Arriviamo alla fine del campionato e la pressione può essere superiore alla norma – ha confessato il presidente dei toscani, Fabrizio Corsi -. Devo dire che l’atteggiamento conferma quello che abbiamo sempre visto, cioè impegno e convinzione. Questa squadra ci ha regalato momenti di grande emozione in positivo, ma stranamente anche in negativo. Le analisi le faremo in futuro, ora voglio sottolineare quanto sia importante questa partita“.

“Vorrei ringraziare chi ci è stato vicino: al di là di qualche episodio controverso, la gente ha sempre avuto un comportamento di grande equilibrio nei confronti della squadra e adesso sta rispondendo bene – ha aggiunto il patron degli azzurri -. So che ci sarà un grande pubblico allo stadio, ci accomuna il senso di appartenenza. L’apporto dei tifosi sarà decisivo. Contro l’Atalanta è una di quelle gare da dentro o fuori, ma spero che questa pressione venga trasformata in energia positiva. Non mi spaventa la forza degli avversari, abbiamo dimostrato di avere la qualità per farcela anche contro questa Atalanta”.

Ultima chiosa sulla rimonta del Crotone: “Forse non ci aspettavamo che fossero loro a rientrare così, ma era la squadra che teneva meglio il campo. Non dobbiamo farne un assillo: due mesi fa pensavamo al Palermo e allo scontro diretto all’ultima, ma comunque ipotizzavamo un finale difficile. In estate eravamo preparati a lottare fino all’ultima giornata”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pietro Cangemi - 4 mesi fa

    Ed io 2 nesi fa non pensavo che eravate cosi bravi da vincere a Firenze, a milano contro il Milan e a Bologna. Complimenti siete veramente forti. Viva il calcio Italiano e chi lo gestisce

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy