Crotone vince la prima in Serie A, Nicola e Falcinelli: “Non siamo spacciati, ci giochiamo la salvezza con…”

Crotone vince la prima in Serie A, Nicola e Falcinelli: “Non siamo spacciati, ci giochiamo la salvezza con…”

Il Crotone esulta per la prima vittoria in Serie A della storia dei calabresi: nel corso del match contro il Chievo anche un siparietto per calciare il rigore.

Commenta per primo!

La prima volta in assoluto.

Il Crotone lotta, suda, litiga e alla fine esulta di fronte al proprio pubblico, tra le mura dell’Ezio Scida. Nel match contro il Chievo anche un siparietto tra due calciatori calabresi, Falcinelli e Trotta, contendenti per un rigore.

“E’ una vittoria importantissima. Già una settimana fa contro il Napoli avevamo fatto una buona partita, oggi è arrivato il successo. E’ stato importante, per il morale, vincere questa partita, ha commentato Diego Falcinelli a fine gara. “Ora arriva l’Inter? Già a Firenze eravamo spacciati e abbiamo portato a casa un punto, noi continueremo a lottare“.

Tocca quindi al tecnico, Davide Nicola. “C’è sempre una prima volta. Al di là degli scherzi, sapevamo di avere le armi per poter arginare il Chievo e tentare l’affondo. Abbiamo cercato di non perdere la compattezza, trovando il pertugio giusto per segnare e vincere. Sono contento di questa vittoria perché fa credere ai miei uomini che tutto sia possibile. Noi non programmiamo le partite, ma cerchiamo di ottenere il massimo da ogni sfida“, ha sottolineato il tecnico dei calabresi. “Abbiamo cambiato passo quando abbiamo saputo che saremmo tornati allo Scida? Sì, siamo particolarmente contenti, soprattutto per i nostri tifosi che sono tornati ad avere una casa. Il nostro pubblico può darsi una grossa mano, è una tifoseria da Serie A“. Focus sulla corsa salvezza. “Le ultime quattro squadre, tra cui noi del Crotone, se la giocheranno per evitare la retrocessione”.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

L’attenzione si sposta dunque sull’episodio del rigore. “Chi era il rigorista designato? A dire il vero mancavano dei giocatori che avrebbero potuto contendere il pallone. Abbiamo tre-quattro rigoristi, tira chi si sente di più di tirarlo. Fortunatamente Trotta ha segnato, altrimenti avremmo fatto la figura degli stupidotti”, le parole di Nicola a cui si aggiungono anche quelle di Trotta e Falcinelli (il primo – durante Sky Calcio Show – ha regalato un pallone al secondo per “ripagare” il penalty conteso). “Non c’era un rigorista designato, alla fine è andata bene”, commenta sorridendo Trotta. Falcinelli, che come Trotta è arrivato in estate dal Sassuolo, conclude: “E’ stata una scenetta simpatica. Dal campo non mi ero reso conto che stava diventando un siparietto pesante“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy