Bologna, Corvino: “Un grande club non può prescindere dal settore giovanile. Masina e Ferrari l’esempio di quanto il Bologna sia valido”

Bologna, Corvino: “Un grande club non può prescindere dal settore giovanile. Masina e Ferrari l’esempio di quanto il Bologna sia valido”

Le parole del ds rossoblu.

Commenta per primo!

Nel corso di una lunga intervista rilasciata ai microfoni de Il Resto del Carlino, il direttore sportivo del Bologna – prossimo avversario del Palermo -, Pantaleo Corvino, si è così espresso in merito all’importanza del settore giovanile all’interno delle compagini di Serie A: “Un grande club non può prescindere da un florido settore giovanile. Il lavoro di base rappresenta lo stato di salute di una società. Prendete il caso di un’azienda qualsiasi, il ramo investimenti è indice quanto sia solida e proiettata al futuro. Ecco, metaforicamente parlando, settore giovanile rappresenta il ramo investimenti di una qualsiasi società. La ricchezza tecnica ed economica di una società passano da qui – afferma il dirigente felsineo -. Masina e Ferrari? Loro sono l’esempio palese atto ad affermare quanto sia valida la struttura del Bologna, anche prima dell’avvento di Saputo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy