Tragedia in Argentina: calciatore spara e uccide un arbitro dopo una espulsione

Tragedia in Argentina: calciatore spara e uccide un arbitro dopo una espulsione

Un altra tragedia scoppiata in Sudamerica

7 commenti

Un altro omicidio colpisce il mondo del calcio sudamericano.
Durante una partita del torneo provinciale di Cordoba, in Argentina, un calciatore, a seguito di una espulsione rimediata a causa di un intervento scomposto, si è scagliato contro il direttore di gara, freddandolo con tre colpi di pistola. L’arma, che era custodita nel borsone dell’omicida, ha ucciso Cesar Flores, arbitro quarantottenne. Colpito, ma senza aver riportato gravi conseguenze, anche un altro giocatore, Walter Zarate. Non è ancora stato consegnato alle autorità l’omicida, che risulta tuttora ricercato.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio Cascino - 2 anni fa

    Se questo è sport!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rosolino Guglielmino - 2 anni fa

    Ma chistu gioca con la pistola? Ma partita di calcio sicuri era?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Massimo Massai - 2 anni fa

    attentini giacchettini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giuseppe Ajosa - 2 anni fa

    Menomale da noi a palermo zampa li licenza a via di carte, se no quanti allenatori sparirebbero….ahahah!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Allora noi a Palermo quanti arbitricida dovremmo fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mimmo Giambona - 2 anni fa

    La follia può portare a uccidere x una esplusione? Ma in che mondo viviamo booooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. maradona ????

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy