Strasburgo, Domenech lascia tutti a bocca aperta: “Neymar? Gli farei vedere chi sono. Per fermarlo lo morderei…”

Strasburgo, Domenech lascia tutti a bocca aperta: “Neymar? Gli farei vedere chi sono. Per fermarlo lo morderei…”

L’ex commissario tecnico della Francia, Raymond Domenech, consiglia la sua ex squadra su come fermare Neymar: “Mi attaccherei a lui fino a morderlo”

Commenta per primo!

Un giorno e il Paris Saint-Germain di Unay Emery affronterà in trasferta lo Strasburgo, nel match valido per la sedicesima giornata di Ligue 1.

Fermare l’attacco letale dei parigini, si sa, non è facile per nessuno. Ma per l’ex commissario tecnico della Francia e doppio ex di turno, Raymond Domenech, una soluzione esiste. Mai banale nelle sue esternazioni, l’ex selezionatore della Nazionale francese è stato intervistato ai microfoni del sito ufficiale dello Strasburgo alla vigilia della sfida in programma domani pomeriggio allo Stade de la Meinau, consigliando alla squadra neo-promossa le mosse per provare a fermare Neymar e compagni.

“Come fermare Neymar? E’ una cosa personale, ogni giocatore ha il suo modo per farlo. Io mi attaccherei a lui, gli farei vedere chi sono, lo morderei, gli renderei la vita difficile – sono state le sue parole -. Ma basterebbe per fermare una simile armata? Sarebbe utopia pensare che lo Strasburgo possa farcela, dovranno pensare piuttosto a creare un gruppo solido per la salvezza. Non ho altri consigli per Laurey, che è un ottimo allenatore”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy