Dramma Sala, trovato l’aereo: era sul fondo della Manica, nessuna traccia del corpo

Dramma Sala, trovato l’aereo: era sul fondo della Manica, nessuna traccia del corpo

Non è stato rinvenuto il corpo del giocatore né del pilota né della terza persona a bordo: la famiglia dell’argentino è già stata avvertita ieri sera

Svolta nelle ricerche di Emiliano Sala: è stato individuato il velivolo su cui era salito il centravanti argentino per spostarsi da Nantes a Cardiff e scomparso il 21 gennaio scorso.

L’aereo sul quale viaggiava l’attaccante della squadra gallese è stato ritrovato ieri sera sul fondale delle acque della Manica. I ricercatori, che hanno immediatamente comunicato la notizia ai familiari del giocatore, hanno ultimato le operazioni di recupero del velivolo, all’interno del quale non sono però stati rinvenuti i corpi del giocatore, del pilota e della terza persona a bordo.

(VIDEO Dramma Sala, la sorella: “Non fermate le ricerche, è ancora vivo”)

Secondo le prime informazioni giunte ieri sera, la fusoliera è stata ritrovata sul fondo del canale della Manica da una delle barche incaricate dalla famiglia e dagli amici del calciatore grazie al crowdfunding: mercoledì scorso la struttura investigativa del Dipartimento dei Trasporti britannico aveva annunciato di aver ritrovato i resti di un aereo su una spiaggia francese nei pressi di Surainville senza specificare se fossero effettivamente del Piper Malibu PA-46-301P su cui viaggiavano il giocatore (che era appena stato venduto dal Nantes al Cardiff per 15 milioni di sterline) ed il pilota David Ibbotson. A quel punto le ricerche delle autorità inglesi, in collaborazione con quelle private finanziate dalla famiglia di Sala, erano riprese per condurre attività subacquee, con sonar a scansione laterale, nella speranza di recuperare il relitto dell’aeromobile in un’area di circa 13 chilometri quadrati.

(Dramma Sala: ritrovati resti di un aereo su una spiaggia francese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy