Inter-Bayer Leverkusen, Barella: “Risposta a chi diceva che non eravamo squadra. Devono temerci”

Inter-Bayer Leverkusen, Barella: “Risposta a chi diceva che non eravamo squadra. Devono temerci”

Il centrocampista dell’Inter sulla vittoria contro il Bayer Leverkusen

L’Inter batte il Bayer Leverkusen e vola in semifinale.

Sul campo della Esprit Arena è andata in scena la sfida tra l’Inter e il Bayer Leverkusen, che si sono affrontati in occasione dei quarti di finale dell’Europa League: a vincere sono stati i nerazzurri che si sono imposti con il risultato di 2 a 1 grazie ai gol di Barella Lukaku, a nulla è servito il gol di Kai Havertz. In questo modo i nerazzurri sono riusciti a passare il turno e volare in semifinale, dove affronteranno la vincente tra Shakhtar Donetsk Basilea.

Al termine del match il centrocampista dell’Inter, Nicolò Barella, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport esprimendo la sua gioia per aver conquistato il passaggio del turno:

Oggi abbiamo dimostrato ai tanti che dicevano che non eravamo una squadra, che siamo un grandissimo gruppo fatto di persone con le palle e ci siamo meritati di vincere questa partita. Il tocco di mano in occasione del secondo rigore? Ero a terra e non ho visto la palla. L’importante era portare a casa la partita e lo abbiamo fatto. Siamo felici. Potevamo chiuderla prima e magari riposarci un po’. Ma il Bayer gioca bene a calcio e ci ha messo in difficoltà. Oggi più che far bene era importante dimostrare che siamo una squadra e ci siam presi la qualificazione con le unghie e con i denti. Noi avversario da temere? Certo, come noi temiamo gli altri loro devono temere noi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy