UDINESE-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

UDINESE-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

I rosa inaugurano il nuovo stadio dell’Udinese vincendo a domicilio per 1-0 una partita tattica, muscolare e ricca di colpi di classe. I rosa volano adesso a -34 e si godono una classifica che potrebbe fare sognare tutti, ma non Beppe Iachini, uomo straordinariamente concreto e pragmatico. Dopo la sosta per la nazionale, i rosa affronteranno il Carpi nel primo vero scontro salvezza della stagione.

SORRENTINO 8 un’unica indecisione nel primo tempo, poi abbassa la saracinesca e agli avversari non restano che le statistiche.

STRUNA 6,5 un primo giallo per un contrasto di gioco e un secondo giallo inesistente per una scivolata pulita (ma rischiosa) sul pallone, in mezzo una partita fatta di interventi precisi e chiusure puntuali. Promosso.

GONZALEZ 7,5 non sbaglia un intervento, toglie letteralmente i palloni da dentro la porta e dirige la difesa con autorità. Fuoriclasse vero.

EL KAOUTARI 7 salva il risultato in un paio di occasioni e si fa trovare sempre nel posto giusto al momento giusto.

RISPOLI 5,5 probabilmente deve ancora trovare la forma migliore perché non punge come in passato e non raddoppia la corsia di destra come vorrebbe invece Iachini. GOLDANIGA (dal 19’ s.t.) 6 fa da elastico tra centrocampo e difesa, svolgendo alla perfezione il compitino richiesto da Iachini.

JAJALO 6,5 solita prestazione poco appariscente ma fondamentale per gli equilibri della squadra.

RIGONI 7,5 un gol da attaccante vero e poi tanto lavoro in fase difensiva per disturbare le ripartenze degli avversari. HILJEMARK (dal 31’s.t.) 6,5 sa sempre cosa fare col pallone tra i piedi. Presto sarà difficile tenerlo ancora fuori dal primo minuto.

LAZAAR 6 un errore su una diagonale che poteva costare un gol, poi tanta corsa e qualche buono scambio con i compagni nei momenti in cui non decide di avventurarsi in dribbling forzati.

VAZQUEZ 7,5 gli aggettivi ormai cominciano a scarseggiare per questo (italo)argentino che ha fatto innamorare Palermo e che presto farà innamorare l’Italia intera con la maglia azzurra. L’azione dell’assist a Rigoni, è una perla di rara bellezza.

QUAISON 6 qualche buona azione di sfondamento e tanto lavoro di disturbo alla manovra avversaria. Probabilmente ci si aspettava qualcosa di più in fase di ripartenza.

TRAJKOVSKI 6,5 col macedone in campo i rosa hanno più profondità ed alzano il baricentro risultando più pericolosi.

IACHINI 7,5 il Palermo gioca un calcio operaio e, con sudore e fatica, conquista tre punti fondamentali in perfetto stile ‘iachiniano’. Giusta la scelta di Struna per Vitiello (nonostante l’espulsione), impeccabili i cambi in corsa che hanno permesso ai rosa di portare a casa il risultato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy