Sassuolo, Sensi: “L’esordio con l’Italia un grande onore. Contro il Parma…”

Sassuolo, Sensi: “L’esordio con l’Italia un grande onore. Contro il Parma…”

Il centrocampista dei neroverdi ha raccontato le emozioni provate al momento dell’esordio con la maglia azzurra

Parla Stefano Sensi.

Il centrocampista del Sassuolo ha esordito ieri sera con la maglia dell’Italia in occasione della sfida amichevole contro gli Stati Uniti, terminata 1 a 0 grazie alla rete all’ultimo respiro realizzata da Matteo Politano.

Ritornato in Emilia-Romagna dopo l’esperienza con la Nazionale, il classe ‘95 è intervenuto in conferenza stampa, ricordando l’emozione provata al momento del fischio d’inizio e parlando della prossima sfida dei neroverdi, che saranno impegnati nella complicata trasferta del Tardini contro il Parma: “Ero molto teso durante l’inno e forse si è anche visto, poi grazie anche ai consigli dei compagni più esperti penso sia andata bene. Rappresentare l’Italia è un grande onore e un’emozione unica. C’era il rischio che debuttare così nella Nazionale A potesse essere un salto nel buio, ma penso di essermela giocata abbastanza bene. E il sogno ovviamente è rimanere nel giro. Ma intanto mi tengo stretta quella maglia: per questo non l’ho voluta scambiare con nessuno. Domenica a Parma c’è già un primo test molto difficile contro una squadra in forma, che penso ci aspetterà per farci male di rimessa con la loro velocità. Ma sapremo trovare le contromisure. Personalmente sto bene, non mi sento stanco nonostante il viaggio. Giocare con quella maglia ti dà tante energie che ora voglio mettere in campo col Sassuolo”.

Infine un commento su Marco Verratti, al fianco del quale ha giocato ieri sera nel corso della sfida tra gli azzurri e gli USA: “Mi è bastato poco, qualche allenamento, per capire quanto è forte e perché gioca a livelli altissimi. Mi sono trovato molto bene al suo fianco. E poi sono stato aiutato dall’idea di calcio di mister De Zerbi, che ci chiede molto fraseggio e molto possesso palla, come Mancini. Politano? Sono molto felice per Matteo, l’ho trovato molto cresciuto e il suo gol è un bello spot per i tanti giovani su cui sta puntando il mister”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy