Shakhtar Donetsk, Ferreyra fa mea culpa: “Chiedo scusa al raccattapalle. Complimenti alla Roma”

Shakhtar Donetsk, Ferreyra fa mea culpa: “Chiedo scusa al raccattapalle. Complimenti alla Roma”

L’attaccante dello Shakhtar Donetsk, Facundo Ferreyra, si è scusato pubblicamente dopo il brutto gesto di ieri sera

Gesto folle quello dell’attaccante dello Shakhtar Donetsk, Facundo Ferreyra.

Il classe ‘91 durante la partita giocata ieri sera allo stadio Olimpico contro la Roma di Eusebio Di Francesco ha spinto un raccattapalle facendolo cadere oltre i cartelloni pubblicitari (QUI IL VIDEO). Per fortuna niente di grave per il ragazzo, che ha destato l’attenzione dei medici dopo la brutta caduta rimediata, con i giocatori romanisti inferociti per l’accaduto.

Ma proprio oggi, attraverso il proprio account Instagram, il giocatore argentino ha deciso di scusarsi. “Vorrei congratularmi con la Roma per aver meritato la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. Allo stesso tempo vorrei chiedere scusa al raccattapalle per la mia reazione durante la partita di ieri sera. Ho avuto modo di scusarmi di persona dopo la gara, ma vorrei chiedere ulteriormente scusa a ‘tutti i giallorossi’ e augurare loro il meglio in questa Champions League”, ha scritto.

Il caso Ferreyra, dunque, può considerarsi chiuso, considerato anche il buon senso del raccattapalle che ha perdonato immediatamente il gesto tutt’altro che nobile del calciatore che, però, potrebbe ricevere presto dalla Federazione un provvedimento disciplinare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol