Roma, Pastore: “I bambini ci guardano, dobbiamo sempre comportarci da esempio”

Roma, Pastore: “I bambini ci guardano, dobbiamo sempre comportarci da esempio”

Le parole del trequartista giallorosso, Javier Pastore, pronunciate a margine di un evento tenutosi presso l’istituto comprensivo statale Nando Martellini

Parla Javier Pastore.

(Roma, parla Kluivert: “Qui sto bene, ma vorrei giocare di più. C’è chi dice che…”)

Intervistato da Roma TV a margine di un evento tenutosi presso l’istituto comprensivo statale Nando Martellini, il fantasista argentino del club giallorosso ha rilasciato le seguenti dichiarazioni relativamente alla giornata vissuta coi bambini: “Tornare a scuola è sempre bello perché si vedono le facce dei bambini, la gioia che hanno e la loro voglia di imparare. È stata una mattina molto bella ed emozionante per me vissuta insieme a tutti questi bambini“.

Si vede che stanno imparando a rispettare il prossimo, che è fondamentale nella vita di un essere umano. Sono stati veramente bravi, mi hanno fatto domande davvero interessanti: complimenti a loro – ha aggiunto il trequartista della Roma (ex Palermo), che ha infine sottolineato l’importanza del ruolo del calciatore professionista anche al di fuori del campo di gioco, per essere da esempio alle generazioni future – Noi siamo persone pubbliche, i bambini ci guardano e noi dobbiamo comportarci sempre nel migliore dei modi perché per loro siamo un esempio. Dobbiamo sempre sforzarci di pensare a questo aspetto e di fare quindi del nostro meglio per essere sempre migliori“.

(Roma, Under: “Alla mia Turchia contro la Bosnia di Dzeko è mancato solo il gol”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol