PARMA-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

PARMA-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

Non è tanto la sconfitta in casa del Parma ultimo in classifica a stupire, quanto l’arrendevolezza a un risultato che sarebbe stato tranquillamente ribaltabile in altri tempi. Ma nel calcio si sa, ciò che conta di più sono le motivazioni, e oggi i ducali ne avevano indubbiamente di più. Adesso testa alla partita di mercoledì in casa contro un Torino galvanizzato dalla vittoria nel derby con i prossimi campioni d’Italia della Juventus.

UJKANI 6,5 sfiora il rigore di Nocerino e si fa trovare sempre in traiettoria in tutte le conclusioni degli avversari.

VITIELLO 6- ordinaria amministrazione per il difensore rosanero che tiene la linea del fuorigioco e controlla i movimenti degli avversari intralciando le traiettorie di passaggio.

GONZALEZ 6+ non deve fare gli straordinari per spegnere le velleità dell’attacco del Parma.

ANDELKOVIC 6+ il capitano di giornata gioca in maniera attenta in difesa, sfiora più volte il pari di testa, e per poco non si ritrova il naso sulla nuca dopo un coraggioso colpo di testa in area.

RISPOLI 5 al di là dell’ingenuo fallo da rigore su Gobbi, l’ex Parma sbaglia l’approccio alla partita apparendo sin troppo timido rispetto alle precedenti apparizioni. Dalla sua l’assenza di adeguata copertura nella sua zona di competenza. QUAISON (dal 24’ s.t.) 6 le sue sgroppate, oltre a spostare il baricentro della squadra, servono a guadagnare preziosi calci di punizione.

BOLZONI 5 prestazione al di sotto dei propri standard per il centrocampista rosanero che non garantisce copertura alle sgroppate di Rispoli e appare sin troppo statico, limitandosi a passaggi orizzontali tanto semplici quanto inutili. BELOTTI (dal 56’) 6 fa a sportellate con tutti ma non è baciato dalla fortuna come in altre occasioni.

MARESCA 5,5 ai rosa oggi probabilmente è mancato il suo fosforo in mezzo al campo.

CHOCHEV 6 solito tempismo negli inserimenti ma oggi meno lucido rispetto ad altre volte dove ogni movimento si trasformava in oro.

LAZAAR 6,5 oltre ai soliti cross pungenti, oggi il marocchino ha provato spesso il taglio verso il centro ricevendo preziosi palloni da Vazquez che dovevano solo essere messi in rete. Se avesse un pizzico di freddezza in più, potrebbe essere davvero devastante. Ottimo anche in fase di copertura.

VAZQUEZ 6,5 lì dove in molti vedono solo una selva di gambe, l’italoargentino ci vede un sentiero. I filtranti per Dybala, Lazaar e Belotti andrebbero mostrati nelle scuole calcio. BENTIVEGNA (dal 39’s.t.)S.V. un piccolo passo per un uomo, un grande segnale per la primavera [semicit.].

DYBALA 6 meriterebbe gli elogi anche solo per l’aplomb con cui si rialza senza colpo ferire dopo ogni fallo subito. Peccato che oggi avesse le polveri bagnate, altrimenti il risultato sarebbe stato decisamente diverso.

IACHINI 5,5 sceglie di lanciare dal primo minuto Bolzoni al posto dell’insostituibile Rigoni, salvo poi aggiustare il tiro, quando era ormai troppo tardi, con gli ingressi di Belotti prima e Quaison poi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy