VARESE-PALERMO 1-2: COMMENTO FINALE

VARESE-PALERMO 1-2: COMMENTO FINALE

Commenta per primo!

La vittoria sofferta di quest’oggi profuma di Serie A: il Palermo espugna l’Ossola di Varese e si porta a quota 63 punti in classifica, mantenendo il vantaggio di dieci punti sulla seconda in classifica Empoli che ha vinto in casa contro la Juve Stabia.

Iachini decide di proporre una formazione piuttosto offensiva schierando sin dall’inizio Vazquez (sulla linea dei centrocampisti), Dybala e Lafferty. Ed effettivamente questa aggressione da parte dei rosa si evince sin dal primo pallone giocato dal Varese, ma a trovare per primi la via della rete sono comunque i biancorossi padroni di casa: al 14’, calcio d’angolo dalla destra, pallone messo in mezzo per Oduamadi, sponda per Pavoletti che non sbaglia sotto porta. Tutto molto semplice per l’attacco biancorosso che coglie impreparata la difesa rosa, oggi più in sofferenza del normale.

Una volta incassato lo svantaggio, però, il Palermo trova il modo di pareggiare: un Pisano molto ispirato guadagna il fondo, fa partire un cross basso per Daprelà che impatta su Bressan, quindi il tap-in vincente di Vazquez e gol dell’1-1. Il punteggio potrebbe aumentare già nella prima frazione quando i due centravanti, Pavoletti da una parte e Lafferty dall’altra, si presentano davanti al portiere avversario: il varesino non trova il gol per la deviazione di Terzi; il rosanero, invece, è in grado di saltare l’avventuroso Bressan, ma dalla distanza non spedisce il pallone in porta.

Nella ripresa la novità di formazione è Andrea Belotti, l’uomo più decisivo in casa rosanero: il Gallo entra al posto di Paulo Dybala (l’argentino aveva subìto un colpo da un avversario). Il n. 30 del Palermo impiega esattamente 16 minuti per timbrare il cartellino: cross dalla bandierina di Vazquez e incornata vincente su cui non può nulla Bressan (si tratta del suo quinto centro di testa con la maglia rosa) 2-1.

Ma la partita non finisce mica qui, i tifosi rosa trattengono infatti il fiato per qualche istante quando il difensore del Varese Ely batte al 95’ scoccato Stefano Sorrentino: la rete tuttavia non vale, il giocatore biancorosso era partito in posizione irregolare.

Termina quindi per 2-1 il match dell’Ossola, una partita molto combattuta che vede estrarre due volte il cartellino rosso al direttore di gara (ai danni di Rea e Blasi, entrambi del Varese). Il Palermo vince, si tratta del 13esimo risultato utile di fila (8 vittorie e 5 pareggi) per gli uomini di Iachini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy