Ultimi ed entusiasti: l’effetto Corini è contagioso. Contro il Chievo tanto pubblico e obiettivo svolta

Ultimi ed entusiasti: l’effetto Corini è contagioso. Contro il Chievo tanto pubblico e obiettivo svolta

I rosanero arrivano da una lunga serie di sconfitte, ma l’arrivo di Corini in panchina ha fatto tornare l’entusiasmo.

18 commenti

Si può essere ultimi, reduci da 8 sconfitte consecutive e contemporaneamente entusiasti?

C’è un clima particolare in casa rosanero, un clima apparentemente inspiegabile a giudicare dai freddi (e disastrosi) numeri di questo inizio di stagione. Il Palermo arriva da un filotto di 8 sconfitte consecutive, una eliminazione dalla Coppa Italia maturata in casa per mano di una squadra di metà classifica di Serie B, non vince da settembre ed è stato raggiunto pure dal Crotone in fondo alla graduatoria. Insomma, un disastro senza attenuanti. Questo basterebbe per deprimere qualsiasi ambiente, anche il più irrimediabilmente ottimista, invece in città c’è un’aria nuova e tutto sembra improvvisamente tornato possibile.

Il merito è tutto di Eugenio Corini. E’ bastato il suo nome a far traboccare d’entusiasmo la tifoseria, da sempre affezionatissima al tecnico nativo di Bagnolo Mella. Il ricordo di quegli anni magici in cui Corini portava al braccio la fascia da capitano del Palermo è ancora vivissimo e forse solo l’annuncio del ritorno di Delio Rossi avrebbe potuto smuovere in modo simile gli entusiasmi della piazza. Ma non è solo questione di ricordi, perché alla prima uscita contro la Fiorentina il Palermo è tornato a far vedere qualcosa di buono. Il gol-beffa di Babacar all’ultimo secondo ha penalizzato i rosanero in classifica, ma non ha tolto nulla al valore di una prestazione di grande qualità, con un gioco offensivo finalmente volto alla ricerca della profondità e una maggiore compattezza difensiva.

Il match contro il Chievo diventa così l’appuntamento più atteso della stagione. Il derby personale di Corini è vissuto come il possibile momento della svolta. Per la prima volta (forse eccezion fatta per l’Udinese) al Barbera arriva una squadra abbordabile, di sicuro con motivazioni non comparabili con quelle dei rosanero a cui servono assolutamente punti dopo un filotto di sconfitte senza precedenti nella storia. La società ha deciso con tempismo di applicare prezzi speciali ai biglietti del match contro il Chievo e lo stadio sarà gremito. Gli ingredienti ci sono tutti per centrare il primo successo casalingo, che ridarebbe fiducia alla squadra ed entusiasmo alla tifoseria. Attenzione, però, all’effetto contrario di un eventuale sconfitta che rischierebbe di diventare una vera e propria pietra tombale.

Mariano Calò

18 commenti

18 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Crazyhorse - 7 mesi fa

    C’è poco da commentare. Se non vinciamo domenica saremo in b anche con corini. Semplice , no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Crazyhorse - 7 mesi fa

      Come vedete purtroppo non è cambiato nulla..serie b grazie al progetto zampa-paracadute

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giuseppe Tarantino - 7 mesi fa

    Ma la svolta cone dovrebbe realizzarsi se la rosa è sempre quella? Puoi mettere anche Mourinho ad allenare sta squadra, ma “sempri cucuzza è!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mingo Romano - 7 mesi fa

    La rosa è quella che è ma la “testa” fa miracoli. Un giocatore con scarsa autostima caricato al punto giusto si trasforma. Per me Chocev ed Hiliemark in passato hanno dimostrato di nn essere scarsi. Per non parlare di Quaison. Potrebbero cambiare rendimento. Il vero problema è che non c’è un altra punta in organico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marcello Giordano - 7 mesi fa

    Io lo chiamerei effetto 5 euro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Louie15 - 7 mesi fa

    Io tutto questo entusiasmo non lo vedo. Il prio di avere di nuovo Corini in città è una cosa, ma tutti ‘sti progressi con questi scarpari che Zamparini spaccia per squadra di calcio io non li ho visti. Pure con De Zerbi qualche partita scattiava ma ricordiamoci i nomi che abbiamo in rosa: Posavec, Andelkovic, Vitiello, Chocev, Jajalo, Trajkovski, Balogh, Sallai, Hiljiemark… basta questo per tornare a essere più cauti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giano - 7 mesi fa

      Visto il tuo ottimismo, non è meglio che domenica pomeriggio ti vai a fare una bella gita al mare?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Louie15 - 7 mesi fa

        Ma pure a Bellolampo, se mi devo guardare quattro sacchi di munnizza almeno non mi aspetto che giochino pure a calcio! L’ottimismo con una presidenza così non esiste e non esiste nemmeno che io metta piede allo stadio se arrivano risultati. Non mi sono abbonato e non gli do una lira. Coerenza, la chiamano, cosa che voi non conoscete e motivo per cui probabilmente abbiamo ancora Zamparini in mezzo ai piedi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Louie15 - 7 mesi fa

        Ma pure a Bellolampo, se mi devo guardare quattro sacchi di munni##a almeno non mi aspetto che giochino pure a calcio! L’ottimismo con una presidenza così non esiste e non esiste nemmeno che io metta piede allo stadio se arrivano risultati. Non mi sono abbonato e non gli do una lira. Coerenza, la chiamano, cosa che voi non conoscete e motivo per cui probabilmente abbiamo ancora Zamparini in mezzo ai piedi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Vincenzo Sparacino - 7 mesi fa

    Ok x Corini!!! Ma sn piu convinto che questa rosa dv essere ritoccata subito!!! Mz vattene via

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. un altra sconfita con il chievo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Giuseppe Torregrossa - 7 mesi fa

    Raga l’organico è quello, i giocatori sono quelli e i piedi sono sempre quelli…ci rimane solo di sperare nella positività e nella sicurezza che il nostro Eugenio è in grado di trasmettere al gruppo in attesa del mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Mauro Palermo - 7 mesi fa

    L’effetto 5€

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Matteo Martino - 7 mesi fa

    Spero vivamente di essere smentito ma io tutto questo entusiasmo non riesco a capirlo, si ok sono contento del ritorno di Corini ma…anche a Firenze non abbiamo tirato in porta a parte la punizione, siamo forse piu’ solidi in difesa e dobbiamo vedere la partita al netto delle cagate arbitrali da ambo le parti…ripeto spero nella svolta ma sinceramente rimango convinto che in avanti siamo davvero troppo leggeri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giuseppe Inserra - 7 mesi fa

    Ora tutti allo stadio ai miei tempi chi vendono i ghiaccioli quando i tifosi ritornavano allo stadio abbaniavano facciuli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Svolta ?? Con un organico simile neanche Mouriho sarebbe capace di invertire la rotta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mouriho? Ma cue’ cn una squadra cm quella Inter tutti siamo bravi dopocosa hs fatto? Tutti allo stadio e forza Palermo e bastaaaaaaa!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Beato te che ancora credi a Zamparini. No non mi interessa non mi faccio più rubare i soldi dal mercante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy