Tacchinardi: “Vazquez?Lui come Riquelme, spiego perché. Nazionale ha bisogno di lui”

Tacchinardi: “Vazquez?Lui come Riquelme, spiego perché. Nazionale ha bisogno di lui”

Franco Vazquez con le sue magie ha già fatto innamorare il pubblico del “Barbera”. Al contempo le prodezze del Mudo hanno ingolosito non poco le big del calcio italiano ed europeo che.

Commenta per primo!

Franco Vazquez con le sue magie ha già fatto innamorare il pubblico del “Barbera”. Al contempo le prodezze del Mudo hanno ingolosito non poco le big del calcio italiano ed europeo che monitorano con attenzione le sue prestazioni.

Qualche addetto ai lavori sostiene che il passo cadenzato dell’ex belgrano possa costituire un ostacolo ad un ulteriore salto di qualità nella sua carriera. Di parere diverso è Alessio Tacchinardi, attuale opinionista nelle reti Mediaset ed ex centrocampista della juventus e della Nazionale: “Perplessità nei confronti di Vazquez? Premetto che io ho giocato con Riquelme in Spagna – ha dichiarato Tacchinardi ai microfoni di Mediagol.itTutti sostenevano che fosse lento. A questi io rispondevo dicendo ‘No, non è lento. È un falso lento, perché palla al piede non lo prendi mai e soprattutto non gliela levi mai’. Ecco per me Vazquez è molto simile a Riquelme: quando il rosanero corre palla al piede, dà l’impressione di essere raggiunto di lì a breve, ma non accade così. Protegge bene la sfera e poi ha i cambi di passo che fanno la differenza. Fa viaggiare il cervello molto prima degli altri. Spero che possa andare in Nazionale, dove questi giocatori di qualità non ci sono. Dalle interviste che leggo, mi sembra di aver capito che sia abbastanza umile e pensi solamente a fare bene. Mi piacciono questi giocatori così, io in Nazionale lo vedo bene“.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy