Palermo: il ct dell’Argentina Martino andrà a vedere dal vivo Paulo Dybala, i dettagli

Palermo: il ct dell’Argentina Martino andrà a vedere dal vivo Paulo Dybala, i dettagli

Il ‘Tata’ andrà a visionare la ‘Joya’

di Mediagol40, @Mediagol

Tre settimane per fare il giro dell’Europa. Questa la decisione presa dal commissario tecnico della Nazionale Argentina, Gerardo Tata Martino. L’ex allenatore del Barcellona vorrà guardare dal vivo tutti i giocatori convocabili nella Seleccion che si stanno mettendo maggiormente in mostra negli ultimi mesi. L’obiettivo è mettere a sua disposizione gli argentini che godono della migliore condizione attuale in vista della Copa America che si disputerà in Cile dall’11 giugno al 4 luglio prossimo. Stando ad indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, Martino avrebbe in programma anche di seguire i prossimi match del Palermo, per visionare ‘live‘ – non solo attraverso video proposti dai suoi collaboratori, come fatto sin qui, ndr – le azioni del bomber Paulo Dybala. Il ct dell’Albiceleste potrebbe essere al Barbera sin dalla gara di domenica tra Palermo e Genoa, sfruttando il fatto che il Barcellona di Messi, il Psg di Lavezzi e Pastore, la Juventus di Tevez e Pereyra e la Lazio di Biglia giocheranno tutte di sabato. Domenica dunque sarebbe l’occasione propizia per osservare le prestazioni sia del rosanero Dybala che quelle dei rossoblù Perotti e Facundo Roncaglia (già convocato per le due amichevoli del mese scorso). Più complicata, invece, la presenza del ‘Tata‘ al Tardini di Parma, dove domenica 26 aprile alle ore 15.00 i rosa di Iachini affronteranno gli emiliani di Donadoni. Pochi giorni dopo (il 29 aprile), infine, avrà modo di assistere in Sicilia a Palermo-Torino, la sfida tra i due argentini Dybala e Maxi Lopez. Insomma, un ricco programma per Tata Martino (ieri sera presente a Torino per Juventus-Monaco), il quale vuole comprendere a fondo perché al di qua dell’Oceano il nome di Paulo circoli così tanto. L’intenzione è di convocarlo in Nazionale, quella che – tra tutte (poteva optare anche per Polonia e Italia) – il n.9 rosanero ha scelto sin dall’inizio, senza mai mostrare titubanze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy