PALERMO-CAGLIARI, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

PALERMO-CAGLIARI, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

Il Palermo travolge il Cagliari con una ‘manita’ e prende sempre di più le distanze dalla zona bassa della classifica. Il 5-0 non lascia margini di errori, il Palermo è forte, ma bisogna senza dubbio considerare la caratura dell’avversario. Il Cagliari terz’ultimo in classifica e con un uomo in meno già al 26’ del primo tempo non fa testo ma tanto morale, meglio così. Adesso testa alla delicata sfida di domenica contro la Fiorentina con i piedi ben saldi per terra.

SORRENTINO 7,5 le sue parate sono un terremoto di magnitudo 7.5 (come il suo voto) che scatenano lo Tsunami rosanero in grado di seppellire il Cagliari.

MUNOZ 8 l’anno scorso Fabbro, difensore dell’Avellino, disse che Munoz in Serie B era illegale. Forse è il caso di aggiornare la citazione col campionato italiano. VITIELLO (dal 37’ s.t.) S.V.

GONZALEZ 7 un unico errore sul tiro concesso a Rossettini su calcio d’angolo, ma forse voleva solo esaltare i riflessi di Sorrentino. Altruista.

FEDDAL 7 sfrutta la giornata nera del Cagliari e gioca in maniera ordinata facendosi forte della copertura di Lazaar e Rigoni. Le sbavature in fase difensiva sono inevitabili dopo più di due mesi di assenza, ma non procurano alcun danno alla porta difesa da Sorrentino.

MORGANELLA 8 forse il miglior Morganella di sempre, corre instancabilmente, difende con grinta e attacca in maniera concreta. La freschezza atletica gli permette di essere sempre lucido in tutte le situazioni di gioco. Se poi fa pure gol…

RIGONI 7 dalla difesa all’attacco, dal versante destro a quello sinistro, l’ex Chievo è letteralmente ovunque. Ormai perfettamente integrato nell’ingranaggio rosanero.

MARESCA 7 metronomo del centrocampo del Palermo, tutti i palloni passano dai suoi piedi. Non è un caso che il Palermo abbia cambiato marcia con il suo rientro. Unico neo la palla persa per eccesso di confidenza da cui ha origine l’occasione di Longo, sebbene nella circostanza poteva starci un fallo ai suoi danni non ravvisato da Peruzzo. BOLZONI (dal 21’ s.t.) S.V.

BARRETO 8 giocatore in grado di dare fastidio ovunque togliendo il respiro ai portatori di palla avversari, Barreto è uno di quei calciatori in grado di creare scompiglio in una posizione spesso occupata dai fantasisti che giocano tra le linee. Iachini con Barreto ha inventato il ‘Falso Ocho.

LAZAAR 7 entra in quasi tutte le azioni da gol del Palermo, sfornando traversoni invitanti o assist vellutati. Anche in difesa torna a farsi sentire chiudendo le diagonali e agendo spesso come difensore aggiunto. AL7

VAZQUEZ 8,5 l’ennesima scommessa vinta da Iachini, scende in campo per deliziare gli spettatori ma soprattutto per divertirsi, è questo il vero segreto del poeta Vazquez. Olé.

DYBALA 9 nessuno poteva immaginare che quel piccoletto strapagato da Zamparini oggi potesse essere il miglior giocatore della Serie A, senza se e senza ma. Dybala oggi è il numero uno per continuità, eleganza, forza, precisione, coraggio e tecnica. Il paragone è forte, ma il primo Baggio dei tempi del Vicenza o della Fiorentina non era poi così tanto lontano dal folletto rosanero. BELOTTI (dal 30’ s.t.) S.V.

 

IACHINI 8 il Palermo travolge il malcapitato Cagliari e inanella il nono risultato utile consecutivo. I rosa oggi sembrano una corazzata, ma adesso servirà tutta l’acqua fredda possibile per calmare i bollenti spiriti e rimanere coi piedi per terra per viaggiare sempre più in alto. La vera impresa di Beppe per il prosieguo del campionato sarà proprio questa. Keep Calm and Fly Down (please).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy