Palermo-Atalanta 2-3, i rosanero mettono il cuore ma senza Dybala non è facile

Palermo-Atalanta 2-3, i rosanero mettono il cuore ma senza Dybala non è facile

Un Palermo poco cinico e poco incisivo non riesce a regalare una vittoria al proprio pubblico e nel match odierno contro l’Atalanta viene sconfitto per 2-3, la gara si rivela davvero molto.

Commenta per primo!

Un Palermo poco cinico e poco incisivo non riesce a regalare una vittoria al proprio pubblico e nel match odierno contro l’Atalanta viene sconfitto per 2-3, la gara si rivela davvero molto divertente con attacchi da una parte e dall’altra ma senza Dybala come punto di riferimento i rosanero mostrano difficoltà ad attaccare gli spazi e a creare occasioni da rete. I lombardi partono subito forte e già al 2′ si procurano una punizione pericolosa che Pinilla però non riesce a sfruttare al meglio, è solo l’antipasto al gol dato che al 5′ Gomez serve dalla sinistra un pallone al centro per Pinilla che fa la sponda per Baselli che arrivava da dietro e lo stesso calciatore atalantino piazza un preciso destro che non lascia scampo a Ujkani. I rosanero attaccano in modo confuso soprattutto con Vazquez che però non riesce a incidere, la squadra di Iachini tende a lasciare troppi spazi agli ospiti che ne approfittano e al 16′ da un calcio d’angolo battuto da Gomez nasce la rete del 2-0 provocata dal capitano Andelkovic che anticipa gli attaccanti nerazzurri e insacca nella propria porta beffando un incolpevole Ujkani. Il Palermo prova a reagire per dimezzare lo svantaggio esponendosi maggiormente alle ripartenze ospiti che al 20′ rischiano di triplicare con un tiro-cross di Gomez che trova Ujkani impreparato ed è la traversa a salvare gli undici di Iachini. Al 32′ l’occasione più pericolosa per i rosanero è arrivata dopo un preciso cross di Vazquez  dalla sinistra che permette a Rispoli di colpire di testa con Avramov che si fa trovare pronto e sulla cui ribattuta a porta vuota Chochev non riesce a segnare l’1-2 grazie al salvataggio sulla linea di Giuseppe Biava. Al 34′ Iachini decide di sostituire Andelkovic con Quaison per rendere l’attacco rosanero più incisivo e proprio due minuti dopo lo svedese lanciato in campo aperto da Rigoni si ritrova uno contro uno con Avramov che lo ipnotizza; il gol sembra essere nell’arie e infatti al 42′ Quaison dall’interno dell’area di rigore mette un pallone in mezzo per Rigoni che sfiora e serve involontariamente Vazquez che di testa a pochi metri dalla linea di porta insacca il gol dell’1-2. Il secondo tempo inizia in modo scoppiettante, al 49′ rosanero vicini al gol con Rigoni che corregge in porta un colpo di testa di Chochev, dopo un cross di Quaison, con Biava che salva per la seconda volta sulla linea di porta. Gli attacchi veementi dei rosanero provocano le ripartenze veloci dei bergamaschi che colpiscono per la terza volta con Alejandro Gomez che al 51′ sfrutta al meglio un cross dalla destra di D’Alessandro e dall’interno dell’area di rigore fulmina Ujkani con un preciso tiro all’incrocio dei pali; due minuti più tardi lo stesso D’Alessandro, servito da Gomez, va via in campo aperto ma non riesce a superare un attento Ujkani che intercetta con i piedi. Al 56′ la partita subisce una svolta con gli ospiti che restano in 10 a causa dell’espulsione del proprio estremo difensore Avramov con conseguente calcio di rigore per i rosanero, ma Andrea Belotti spara sulla traversa non riuscendo  a siglare la rete del 2-3. Sempre il Gallo al 62′ non riesce a inquadrare la porta dopo un cross di Vazquez, al 68′ dopo un attacco forsennato il Palermo trova la rete del 2-3 con Luca Rigoni che sfrutta al meglio l’assist di Jajalo e con un esterno morbidissimo supera il subentrato Frezzolini. Gli ultimi venti minuti sono un assedio da parte degli undici di Iachini che non riescono però a trovare la rete del pareggio, ultima occasione capita sulla testa di Giancarlo Gonzalez che dall’interno dell’area di rigore non supera Frezzolini. I rosa restano a quota 43 punti, a tre lunghezze dal Milan.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy