Padre Belotti: “Atalanta, ricordi quel provino?”

Padre Belotti: “Atalanta, ricordi quel provino?”

Andrea Belotti sale in cattedra. Il ‘Gallo’ è il nuovo uomo copertina del Palermo, e in Serie A è considerato un talento dal futuro sicuro. Attraverso le colonne de L’Eco di Bergamo, il.

Andrea Belotti sale in cattedra. Il ‘Gallo‘ è il nuovo uomo copertina del Palermo, e in Serie A è considerato un talento dal futuro sicuro. Attraverso le colonne de L’Eco di Bergamo, il padre del bomber rosa, Roberto Belotti, ha raccontato la giovinezza del suo secondogenito. “Quei palloni tutti mangiati? Li usa Andrea, ci gioca col cane del vicino quando torna a casa. Lui tira e il cane para. Non sappiamo da chi abbia preso la passione Andrea. Tornava da scuola e si metteva a tirare bordate contro il muro, là dietro. Pum, pum. Tutto il giorno, tutti i giorni – ha spiegato -. Suo fratello maggiore Manuel ha giocato da piccolo, ma poi ha smesso e ora fa il cuoco. Forse ha preso dal nonno, Andrea come lui, che andava in bici da qui allo stadio di Bergamo ogni domenica – continua -. In questo album di ritagli c’è tutto Andrea, da quando era piccolo a oggi. Ha iniziato a 6 anni, qui all’Oratorio. Primo allenatore Fabio Grismondi. Poi è arrivata la Grumellese. A Gorlago non volevano che andasse alla Grumellese, volevano che facesse il provino con l’Atalanta. In effetti Andrea l’ha fatto. Ricordo quel giorno a Zingonia, una partitina con 25-30 ragazzi. Le faremo sapere mi dicono. Più saputo nulla. Ma Andrea non ha detto niente ed è arrivato l’AlbinoLeffe”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy