Mercato: Gabbiadini, dalle parole dure dell’agente a un’apparente pace col Napoli. De Laurentiis intanto…

Mercato: Gabbiadini, dalle parole dure dell’agente a un’apparente pace col Napoli. De Laurentiis intanto…

Situazione un po’ sui generis quella vissuta da Manolo Gabbiadini in casa Napoli. Il trequartista classe ’91 sembrerebbe essere messo ai margini del progetto tecnico partenopeo. A De Laurentiis non.

Commenta per primo!

Situazione un po’ sui generis quella vissuta da Manolo Gabbiadini in casa Napoli. Il trequartista classe ’91 sembrerebbe essere messo ai margini del progetto tecnico partenopeo. A De Laurentiis non dispiacerebbe liberarsi di un ingaggio medio-pesante come quello percepito dall’ex Sampdoria (1,2 milioni di euro netti a stagione, ndr) e lo prova a mettere sul banco delle trattative con qualche presidente di Serie A intenzionato a spendere. Ecco che subentrano Zamparini e il Palermo, club reduce da una cessione di lusso (quella di Dybala) e con l’obiettivo di potenziare il reparto offensivo con un innesto che farebbe sorridere Beppe Iachini. I nomi più caldi in questo senso sembrano altri (Araujo del Las Palmas, Joel Cambpell dell’Arsenal e Milan Djuric del Cesena), ma vi è da registrare un recente contatto tra i due patron (non nuovi ad affari di mercato) per decidere il futuro del giocatore nel giro della Nazionale Italiana di Conte.

Da parte di Manolo una ferma convinzione a partire. Non casuali le dichiarazioni rilasciate dal suo agente Silvio Pagliari qualche giorno fa. “Chiedo solo rispetto per lui, altrimenti il Napoli sia chiaro: sono arrivate offerte importanti per lui – ha detto il procuratore -. Mi piace ragionare col patti chiari e amicizia lunga: spero che Manolo goda della considerazione che merita. Vuole sentirsi non solo parte del progetto, ma qualcosa di più”.

Intanto per far tornare il sereno nell’ambiente napoletano, Sarri avrebbe voluto chiarire la sua posizione nei confronti del calciatore: Gabbiadini gode della fiducia del suo allenatore, il quale però non lo farebbe rientrare nell’undici titolare. Questo il motivo che spingerebbe il 23enne di Calcinate a sposare la causa di un’altra società del nostro campionato: alla finestra l’Inter di Mancini, ma per De Laurentiis ci sarebbe anche il Palermo che nel frattempo continua a dare priorità ad altre opzioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy