Martin Palermo-Mediagol: “Palermo paradiso degli Argentini. In Sud-America il prestigio del club rosa pari a Lazio e Inter”

Martin Palermo-Mediagol: “Palermo paradiso degli Argentini. In Sud-America il prestigio del club rosa pari a Lazio e Inter”

Prendere la rincorsa dal Sud-America, saltare a piedi uniti dal manto erboso del Barbera e lanciarsi con soddisfazione verso i top-club europei. E’ quello che è capitato a Pastore prima, a.

Commenta per primo!

Prendere la rincorsa dal Sud-America, saltare a piedi uniti dal manto erboso del Barbera e lanciarsi con soddisfazione verso i top-club europei. E’ quello che è capitato a Pastore prima, a Cavani poi, a Dybala pochi mesi fa. Palermo una rampa di lancio per i giovani sudamericani: un’etichetta ben nota non solo in Italia, ma soprattutto oltreoceano. A confermarlo è una leggenda del calcio argentino, Martin Palermo, intervistato in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it. “Se il Palermo è considerato dai giovani argentini una sorta di Paradiso per affermarsi in Europa? Sì, esatto. Un po’ come lo è stata la Lazio ai primi anni del 2000, oppure l’Inter un po’ più recentemente, diciamo in quella squadra le cui colonne erano tutte argentine. E adesso è il momento del Palermo – dichiara El Loco a Mediagol.it -. Qui il club rosanero è celebre per pescare i giovani di cui percepisce un futuro meraviglioso e li fa crescere in Italia. Gli esempi sono innumerevoli, Pastore, Dybala, il Mudo Vazquez: sono tutti giocatori che si sono rivalorizzati in maniera speciale vestendo la maglia del Palermo – aggiunge -. Io vorrei includere anche il nome di Ezequiel Munoz, un difensore che ha condiviso con me gli ultimi anni della mia carriera al Boca Juniors. Aveva giocato pochissime partite con noi, in allenamento faceva benissimo, un giorno arrivò il Palermo e sorprendentemente gli propose l’ingaggio. Era sì un giovane di belle speranze, ma non pensavamo potesse riuscire in così poco tempo a diventare una sorta di sicurezza nel calcio italiano. Questo per ripetere come il Palermo è un club molto celebre qui in Sudamerica, una squadra a cui i ragazzini magari pensano perché sanno che lì possono avere una sorta di passepartout per l’Europa che conta“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy