Lupo-Mediagol: “Giocatori in scadenza? Ecco cosa fare. Orgoglioso del mio lavoro a Palermo…'”

Lupo-Mediagol: “Giocatori in scadenza? Ecco cosa fare. Orgoglioso del mio lavoro a Palermo…'”

L’intervista esclusiva all’ex ds rosanero Fabio Lupo presente all’Hotel “Da Vinci” di Milano in occasione delle ultime ore della sessione invernale di mercato. Tracce tangibili dell’ottimo lavoro svolto a Palermo dal dirigente abruzzese nella composizione della rosa attualmente prima in classifica e non solo…

Calciomercato low cost per il Palermo.

Nessun colpo eclatante, almeno fin qui, per il club rosanero all’Hotel Da Vinci nel corso del mercato di riparazione invernale, i siciliani sono presenti a Milano con il responsabile dell’area tecnica Rino Foschi che tenterà di cogliere in extremis qualche opportunità che si potrebbe prospettare nelle ultime ore della sessione. Se poco o nulla verrà fatto in entrata, diversa è la situazione in uscita con i rosa che hanno già salutato Aljaz Struna e Carlos Embalo, passati rispettivamente agli Houston Dynamo e al Cosenza. da valutare la situazione dei giocatori in scadenza di contratto a giugno tra i quali figurano Andrea Rispoli, Haitam Aleesami e Mato Jajalo.

L’ex direttore sportivo del Palermo Fabio Lupo, intervistato in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, si è soffermato sulla delicata situazione dei tre calciatori che conosce molto bene: “Premesso che Foschi ha dietro una grande esperienza e non ha bisogno dei miei consigli, queste situazioni vanno vissute all’interno confrontandosi con quella che è la realtà dei giocatori e di conseguenza la loro reale volontà e con quanta convinzione possano decidere di rimanere fino a scadenza di contratto. Si tratta di giocatori molto importanti ed evidentemente la loro conferma e quindi il prolungamento del loro contratto darebbe sicurezza a tutti. Sono sempre situazioni individuali che vanno valutate di volta in volta e bisogna trovarcisi dentro per giudicare realmente”.

Molti dei calciatori tesserati dal dirigente abruzzese durante il suo mandato in Sicilia costituiscono parte integrante dell’organico che guida attualmente la classifica in serie cadetta. Operazioni lungimiranti e ben condotte sul piano strategico e negoziale, i cui effetti sono facilmente riscontrabili nel contributo fornito da calciatori come Bellusci, Pomini, Moreo, Murawski e Szyminski. Senza dimenticare le vitali plusvalenze generate nella scorsa sessione estiva targata Rino Foschi dalle cessioni di Coronado, La Gumina e Gnahoré, elementi cardine nell’ambito del mandato di Lupo alla corte di Maurizio Zamparini.

“Mi fa molto piacere che i giocatori che ho scelto nella scorsa stagione (Pomini, Szyminski, Moreo, Bellusci, Murawski, ndr) siano dei pilastri di questa squadra, poi ricordiamoci anche le operazioni in uscita che hanno portato qualche soldino nelle casse del club (La Gumina, Gnahoré, Coronado) – ha proseguito Lupo ai microfoni di Mediagol.it-. Credo che siano state operazioni fondamentali non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche sotto quello economico, sono molto soddisfatto anche dei feedback e felice di ricevere affetto dalla città di Palermo che continua a manifestarmi simpatia e affetto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy