LAZIO-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

LAZIO-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Il Palermo gioca un primo tempo da grande squadra ma si scioglie nel secondo dove viene fuori la fame di vittoria della Lazio che vince grazie alla personalità dei singoli. Adesso testa alla.

Commenta per primo!

Il Palermo gioca un primo tempo da grande squadra ma si scioglie nel secondo dove viene fuori la fame di vittoria della Lazio che vince grazie alla personalità dei singoli. Adesso testa alla delicata sfida di domenica contro l’Empoli, per raggiungere il prima possibile l’obiettivo salvezza.

SORRENTINO 6- sul primo gol vaga nell’area piccola ciccando l’uscita bassa, nulla può invece sul secondo gol. In partita ogni respinta è a rischio tap-in.

TERZI 6+ gioca in maniera ordinata facendo ripartire spesso l’azione. In partita chiude bene le diagonali e mostra sicurezza.

GONZALEZ 6 partita di sacrificio quella del costaricano che si francobolla a Klose seguendolo per tutto il campo.

ANDELKOVIC 6 soffre quando la Lazio gioca di rapidità ma si fa trovare presente su tutte le palle alte. Mauri e Candreva non sono clienti facili da tenere a bada, ma lo sloveno mantiene la lucidità.

MORGANELLA 6- dopo un periodo straripante era pure prevedibile un calo fisico. In partita spinge meno del solito ma tiene la linea della difesa compatta sul fronte sinistro.

QUAISON 6,5 meno esplosivo della partita col Napoli, soffre la mancanza di spazi per via dell’impostazione tattica della Lazio. Sul gol del vantaggio di Dybala, mette pressione a Mauricio che finisce per regalargli la palla.

JAJALO 6+ primo tempo di ordinaria amministrazione, secondo meno nel vivo del gioco. Il croato cerca di fare da stantuffo alla difesa ma spesso si perde nelle trame del gioco.

BARRETO 5 meno presente di tante altre partite, il capitano rosanero sembra non giocare in maniera serena, tanto da guadagnarsi due gialli pesantissimi nel giro di pochi minuti che lo costringeranno a saltare la delicata sfida di domenica contro l’Empoli. Sul gol del vantaggio si fa bucare troppo agevolmente da Candreva.

LAZAAR 6,5 spesso le sue sortite offensive si spengono in fallo laterale, ma la sua corsa crea sempre confusione e attrae almeno due uomini che liberano gli spazi per Vazquez e Dybala. Peccato per il gol mangiato al 40’ del primo tempo su assist di Dybala.

VAZQUEZ 7 partita di qualità e quantità, l’argentino oltre a servire palloni illuminanti e a dribblare in scioltezza, arretra spesso il baricentro per rinforzare la linea di centrocampo. Il salvataggio di tacco sugli sviluppi di un calcio d’angolo vale quanto un gol.

DYBALA 6,5 subito dopo il gol ha l’occasione di raddoppiare su una verticalizzazione improvvisa di Vazquez ma la spara in curva. Nel secondo tempo Pioli gli toglie l’ossigeno isolandolo dalla manovra rosanero.

IACHINI 6 con un centrocampo senza troppo fosforo si deve affidare ai muscoli che in passato gli hanno garantito qualità e punti, ma stavolta contro la Lazio le individualità degli avversari hanno vinto sulla coralità dell’armata rosanero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy