Iachini: “Racconto mia carriera da giocatore. Ho iniziato con Mazzone, poi la consacrazione con Boskov”

Iachini: “Racconto mia carriera da giocatore. Ho iniziato con Mazzone, poi la consacrazione con Boskov”

“Chi è Giuseppe Iachini? Una persona tranquilla, che pensa alla famiglia e al lavoro”. Lo ha detto Giuseppe Iachini, intervistato da Calcio2000. Il tecnico del Palermo ha ripercorso le tappe.

Commenta per primo!

“Chi è Giuseppe Iachini? Una persona tranquilla, che pensa alla famiglia e al lavoro”. Lo ha detto Giuseppe Iachini, intervistato da Calcio2000. Il tecnico del Palermo ha ripercorso le tappe della sua lunga carriera, prima da calciatore e poi da allenatore. “Se la famiglia non è con me, io torno da loro. Nella crescita di un atleta la famiglia è una componente importante. Il lavoro di allenatore non finisce dopo l’allenamento. Per il resto, conduco una vita normale. Ho iniziato a giocare a calcio all’Ascoli, con Mazzone l’esordio. Poi la consacrazione con Boskov – ha dichiarato Iachini -. E cambio aria, anche perché di giovani usciti dal settore giovanile all’Ascoli, a quei tempi non ce n’erano molti. Quindi, se la società poteva monetizzare… E andai al Verona, rifiutando la Sampdoria? No, sarei andato volentieri perché c’era Boskov. Ma tra il mio agente Caliendo e il Verona ci fu un accordo precedente. Non sono pentito, dirlo non sarebbe rispettoso nei confronti di una piazza dove sono stato bene. Magari dispiaciuto si, perché essere allenato ancora da Boskov mi sarebbe piaciuto. Ma va bene così, ho fatto il mio percorso e raccolto tante soddisfazioni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy