Gilardino: “Mi sento giovane e non voglio fare da chioccia a nessuno. Fiorentina-Parma su di me? Mio agente parlerà con Zamparini”

Gilardino: “Mi sento giovane e non voglio fare da chioccia a nessuno. Fiorentina-Parma su di me? Mio agente parlerà con Zamparini”

L’intervista al bomber dei rosanero: 11 reti totali nella sua prima stagione al Palermo.

Commenta per primo!

Ultra-trentenni sulla cresta dell’onda e intenzionati per nulla a smettere di giocare.

Dopo Sorrentino, un altro protagonista della salvezza decide di parlare apertamente. La decisione per il suo futuro è attualmente diversa (il portiere ha già lasciato, lui ha altri due anni di contratto col Palermo), ma la premessa è identica: non fare da chioccia a nessuno, essere al centro del progetto.

In un’intervista al ‘CdS‘, l’attaccante classe ’82 commenta gli interessamenti di Parma e Fiorentina nei suoi confronti. “Dico la verità, io ho altri due anni di contratto. A Palermo io e la mia famiglia stiamo non bene, ma benissimo. Al Sud si arriva sempre un po’ prevenuti, ma mi sono bastati pochi mesi per capire che qui la qualità della vita, anche extra calcio, è di assoluto valore. Mi sono ambientato alla perfezione – ha spiegato -. Il mio obiettivo è arrivare a 200 gol in serie A e continua a essere quello. Credo di avere dimostrato di poter ancora fare gol in questa categoria e dunque spero di essere considerato un giocatore importante del Palermo del futuro. Fra poco farò 34 anni ma mi sento bene, ho le stesse motivazioni dei tempi migliori. Sinceramente non mi sento pronto per fare solo da chioccia ad attaccanti più giovani. Vorrei essere un punto di riferimento del Palermo. Se la società non la pensa così, mi dovrà dire cosa ritiene di voler fare. Parlerò con Zamparini? Preferisco che sia il mio agente a discutere, altrimenti è inutile che ci sia… ma sono convinto che con il presidente non ci saranno problemi“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy