Gianni Di Marzio: “La mia su Posavec-Fulignati. Lo Faso ha gli occhi della Juventus addosso”

Gianni Di Marzio: “La mia su Posavec-Fulignati. Lo Faso ha gli occhi della Juventus addosso”

Le dichiarazioni di Gianni Di Marzio, consulente personale di Maurizio Zamparini: “L’Empoli fa di tutto per retrocedere, allo stesso modo incredibile buttare via partite come il Palermo. Sallai è tecnicamente forte però un bambino”.

Commenta per primo!

Poco più di ventiquattro ore e sarà Udinese-Palermo, match valido per la ventinovesima giornata di Serie A.

Una sfida, quella in programma domani pomeriggio alla Dacia Arena (fischio d’inizio alle ore 18), che vale praticamente un’intera stagione. L’ultima chiamata per la salvezza, la potremo definire. I rosanero, a dieci giornate dalla fine del campionato, restano a -7 dalla quartultima posizione occupata attualmente dall’Empoli. Cinque sconfitte consecutive per i toscani a cui, però, non sono seguiti risultati positivi da parte della squadra di Diego Lopez. “Mi sembra una cosa strana che il Palermo non riesca a salvarsi, impossibile per come vanno le cose. L’Empoli fa di tutto per retrocedere, allo stesso modo incredibile buttare via partite come il Palermo – ha dichiarato Gianni Di Marzio, intervistato dal ‘CdS’ -. Quella con la Samp non la digerisco. Prendere gol a pochi secondi dalla fine… In certi momenti agli avversari non devi permettere di superare la metà campo. Nonostante tutto, oggi la squadra è ancora in condizione di farcela, bastano due partite e due vittorie”.

Chi difenderà i pali rosanero nella gara contro gli uomini di Gigi Delneri? Posavec, Fulignati o Marson? “Fulignati è bravo, ha personalità, gioca bene con i piedi, l’altro è reattivo – ha proseguito il consulente personale di Maurizio Zamparini -. La mancanza di esperienza gioca brutti scherzi e a lungo andare Posavec l’ha pagata anche con colpi di sfortuna. Del resto, se scegli un portiere giovane, devi sapere a cosa vai incontro. Sallai e Lo Faso? Sallai è tecnicamente forte però un bambino. I colpi ce li ha, ma se crede di risolvere le situazioni con tiri da trenta metri, si sbaglia. Fa di testa sua e per il gioco prodotto in Italia lo vedo in difficoltà. Lo Faso è un giocatore serio, buono per il presente e per il futuro e ha gli occhi della Juve addosso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy