Franco Vazquez: “Sono l’enganche del Palermo, vi dico perché. Iachini? Non ho parole per descriverlo. Ha capito che io…”

Franco Vazquez: “Sono l’enganche del Palermo, vi dico perché. Iachini? Non ho parole per descriverlo. Ha capito che io…”

Quando il Mudo parla, non lo fa mai per pura casualità. In un periodo in cui i risultati e le prestazioni non sorridono ai rosanero, Franco Vazquez alza la voce per sottolineare l’operato.

Commenta per primo!

Quando il Mudo parla, non lo fa mai per pura casualità. In un periodo in cui i risultati e le prestazioni non sorridono ai rosanero, Franco Vazquez alza la voce per sottolineare l’operato povero di pecche ad opera dei siciliani: per lui si tratta della migliore stagione della carriera, quella in cui ha propiziato più reti e dispensato giocate tutte da gustare. L’ex Belgrano ci tiene a sottolineare che questo exploit è dovuto al proprio impegno, sì, ma anche al gruppo-squadra che si è venuto a creare nello spogliatoio di Beppe Iachini. “L’allenatore? Beh. Non ci sono parole per descrivere Iachini. Conosce bene il campionato italiano, ha molta esperienza e sa qual è il modo migliore per far rendere i suoi giocatori al massimo – ha detto Franco Vazquez, intervenuto ai microfoni di Radio Belgrano nel corso della trasmissione ‘Estamos Motivados‘ -. Dove mi fa giocare? Per ora il nostro vestito tattico è il 3-5-2: sono un po’ l’enganche del Palermo, colui che ha la responsabilità di cucire il gioco tra centrocampo e attacco – aggiunge da quanto evidenziato dalla redazione di Mediagol.it -. Questa è la mia dimensione: a me piace rifinire ed effettuare il passaggio vincente. Iachini ha capito appieno che doveva schierarmi a supporto della punta e non sulla fascia. E poi ha compreso che doveva lasciarmi libero di inventare, è questa la mia natura”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy