Calciomercato Palermo: quasi fatta per Lucera, baby talento siciliano. I dettagli

Calciomercato Palermo: quasi fatta per Lucera, baby talento siciliano. I dettagli

Si tratta di un giovanissimo attaccante palermitano che rafforzerà il settore giovanile rosanero. Baccin decisivo: firme ad un passo.

5 commenti

Sedici anni ancora da compiere ed un futuro a tinte rosanero.

Secondo quanto riportato dalla redazione di MondoPrimavera, l’attaccante classe 2000 – Raimondo Lucera – sarebbe ad un passo dal vestire la maglia del Palermo. Si tratta di un giovane talento, nato proprio nel capoluogo siciliano, che si è messo in luce con i Giovanissimi Regionali della Vis Palermo. Nelle scorse settimane, il giocatore – che dovrebbe firmare con il club di viale del Fante la prossima settimana – ha sostenuto anche un provino con la Roma, che ne avrebbe apprezzato doti e qualità. La volontà di Dario Baccin, responsabile del settore giovanile rosanero, è risultata però decisiva: la sua idea è quella di puntare sul ragazzo e di farlo maturare vicino al luogo in cui è nato e cresciuto. Una nuova operazione da vedere in prospettiva, dunque, e che rafforzerà il settore giovanile del Palermo.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico Schiazzano - 1 anno fa

    È veramente forte…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Real Mosé - 1 anno fa

    Si, avete ragione ma non si può fare una squadra intera di 19enni e 20enni ci vuole per mantenere la categoria ci vuole un pizzico di esperienza mischiata a giovani gia affermati con due tre giovani in crescita e far fare qualche scampolo quando la partita è in cassaforte a giovanissimi tipo Pezzella La gumina etc etc

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Michele Romeo - 1 anno fa

    Io spero che venga adeguatamente ripagato il lavoro straordinario che sta facendo baccin: puntare sui vari pezzella, bentivegna, lo faso, lagumina ecc e non sui vari slavi o altri Esteri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonello Provenzano - 1 anno fa

      Concordo: il futuro è nei giovani del vivaio, non negli slavi arriciuppati qui e là… però è anche da dire, a onor del vero, che un giovane può essere un campione in primavera e poi non rivelarsi altrettanto capace in prima squadra (vedi i casi di Mastour, Cristante, Di Gennaro, etc.)
      Nel nostro caso, l’anno scorso Bentivegna non si è visto mai e Pezzella ha giocato due buone partite per poi fallire le altre due; La Gumina quando è entrato non ha cambiato la situazione, e Alastra ha giocato solo una partita.
      I giovani sono un valore, ma anche un rischio: li puoi far maturare quando comunque hai dei titolari di 26-30 anni che gli stanno di fronte, togliendogli la responsabilità di salvare la partita

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele Amato - 1 anno fa

      Ma vedete che questo giovane di. Cui si parla ha 16 anni, è di palermo, ha talento e ci sta prenderlo per farlo crescere nel vivaio

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy