Biava: “Schelotto è stato un grandissimo giocatore, ma come tecnico è un azzardo”

Biava: “Schelotto è stato un grandissimo giocatore, ma come tecnico è un azzardo”

Biava commenta la decisione del presidente Zamparini di affidarsi a Schelotto

3 commenti

Beppe Biava è l’indimenticato difensore del Palermo della prima era di Zamparini. Con la maglia del Palermo si è tolto le maggiori soddisfazioni, prima di approdare alla corte di Lotito. Eppure, Biava e Palermo sono legati da un amore viscerale. Quattro anni con la maglia rosa dal 2004 al 2008, due anni al Genoa dal 2008 al 2010 e quattro anni con la Lazio dal 2010 al 2014, prima di chiudere la carriera a Bergamo con la maglia dell’Atalanta. Oggi Biava è svincolato e in attesa di trovare l’ultima sistemazione studia per diventare tecnico. “Barros Schelotto lo ricordo come una grandissimo giocatore ai tempi del Boca – dice al Giornale di Sicilia – come tecnico è un azzardo a dire il vero. Vista la posizione in classifica mi sarei aspettato altro. Quando alla Lazio e all’Atalanta avevamo avuto problemi di classifica arrivo Reja che raggiunse la salvezza. Spero che Schelotto sia la scommessa vincente”.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto - 1 anno fa

    non portare sfiga per cortesia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. joerosanero - 1 anno fa

      e la verità altro che sfiga è competenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ronemax - 1 anno fa

    Bravo Biava…. prevedo sfortunatamente un Gattuso 2.0. Spero di sbagliarmi alla grande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy