BELOTTI: “PALERMO, LASCERÒ IL SEGNO”

BELOTTI: “PALERMO, LASCERÒ IL SEGNO”

Arrivato durante l’ultimo giorno del mercato estivo, Andrea Belotti sembrava essere l’ennesimo colpo low-cost di belle speranze del presidente Zamparini. Ma l’attaccante bergamasco, accolto.

Commenta per primo!

Arrivato durante l’ultimo giorno del mercato estivo, Andrea Belotti sembrava essere l’ennesimo colpo low-cost di belle speranze del presidente Zamparini. Ma l’attaccante bergamasco, accolto con scetticismo generale, a suon di gol e di ottime prestazioni è entrato nel cuore dei tifosi. “Sono arrivato a Palermo senza pensare ai grandi attaccanti che hanno giocato qui. Volevo essere utile. Ho iniziato a segnare e ho capito che potevo fare la differenza. Lascerò anche io il segno – ha dichiarato Belotti, intervistato dal Corriere dello Sport -. Perché mi chiamano Gallo? Perché esulto facendo la cresta. Lo abbiamo deciso io e il mio amico di Bergamo, che si chiama Gallo di cognome. Anche lui esultava così. Ora ha smesso di giocare e il gallo sono rimasto io. Il piatto palermitano che preferisco? Sono un amante del pesce, quindi pesce in tutti i modi. Niente pane con la milza o panelle o sfincione? Provati, assaggiati e basta. Preferisco mangiare leggero”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy