Nazionale, parla Costacurta: “Ancelotti CT? Rispondo così. Nei prossimi 15 giorni…”

Nazionale, parla Costacurta: “Ancelotti CT? Rispondo così. Nei prossimi 15 giorni…”

Le parole del vice-commissario della FIGC, Alessandro Costacurta: “È ora di prendere delle decisioni, nei prossimi quindici giorni qualcosa uscirà…”

di Mediagol92

Parola ad Alessandro Costacurta.

Il vice-commissario della FGC, intervistato ai microfoni di SkySport, ha annunciato che ci saranno presto diverse novità relative alla scelta del prossimo commissario tecnico che guiderà la Nazionale Italiana, facendo il punto della situazione. “Abbiamo ascoltato e studiato. Credo fosse necessario capire le dinamiche, che sono tante, e abbiamo trovato una struttura che ci ha dato grandissima mano. Sapevamo quello che volevamo fare, ora sappiamo cosa possiamo fare. È ora di prendere delle decisioni: nei prossimi quindici giorni qualcosa uscirà, e allora ci saranno i primi problemini – sono state le sue parole –. Tanti tecnici italiani hanno dato segno di disponibilità per la panchina azzurra, le nazionali giovanili ultimamente hanno sempre ottenuto grandi risultati e gli allenatori che potrebbero arrivare sanno che c’è materiale su cui lavorare. E i messaggi dal campionato dicono che è iniziata una nuova era per i giovani. Gli stranieri non sono un problema: anche nel calcio inglese sono tutti stranieri, si deve dare la possibilità ai giovani di crescere”.

Tanti i nomi che circolano per il ruolo di nuovo CT: da Carlo Ancelotti ad Antonio Conte, da Roberto Mancini all’attuale ‘reggente’ Luigi Di Biagio. “In Champions ci sono quattro allenatori: Di Francesco, Allegri, Conte e Montella che dimostrano quanto bravi siano i tecnici italiani, anche quelli non passati dalla federazione. Il percorso di Di Biagio e Ancelotti sono diversi ma non c’è uno da preferire, sono tutti e due validi”, ha proseguito Costacurta.

Sui rumors che vedrebbero Ancelotti ricoprire il ruolo di prossimo commissario tecnico degli azzurri, Costacurta ha risposto seccamente. “Ancelotti ha aperto alla panchina della Nazionale, ma è sotto contratto. Carlo è un carissimo amico e ci sentiamo spesso, ultimamente un po’ meno altrimenti tutti mi domandano sempre del ct…”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy