Italia-Polonia, Chiellini leader: “Ho pensato di ritirarmi dalla Nazionale, ma sono uno dei capitani. Aiuterò i più giovani…”

Italia-Polonia, Chiellini leader: “Ho pensato di ritirarmi dalla Nazionale, ma sono uno dei capitani. Aiuterò i più giovani…”

Il difensore azzurro ha parlato di diversi temi, soffermandosi maggiormente suoi numerosi giovani convocati dal ct Mancini

Nuova competizione, nuovi stimoli.

E’ quello che è accaduto a Giorgio Chiellini, pilastro della nazionale italiana. Il difensore è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa in vista della partita contro la Polonia, valida per la Nations League. Il calciatore della Juventus ha ammesso di aver pensato di ritirarsi, ma alla fine ha scelto di ritornare in azzurro: “Qualche valutazione l’ho fatta, mi sono confrontato con amici. Non sapevo se ritornare, ma poi credo che già dalla mattina dopo mi ha trascinato, mi ha fatto passare sopra i pensieri. Si è respirato un clima sereno, di grande voglia di fare, di guardare avanti, a non pensare a quello che è stato. L’entusiasmo che ti portano i giovani è trascinante. In Italia la Nazionale non si può lasciare. Spero di non essere un problema per questo gruppo“.

La fascia di capitano è qualcosa che va oltre, Chiellini ha voglia di aiutare i giovani: “Mi ritengo di essere uno dei capitani di questa squadra. Ce ne sono altri fuori, come Daniele oppure Gigione che è ancora in attività. Ci sono tanti ragazzi bravi, giovani, che magari posso aiutare con un po’ della mia esperienza e con l’abitudine di giocare a certi livelli, per capire quel qualcosa che ci vuole per giocare con un po’ più di continuità. C’è talento, non è vero che manca. Bonucci? Sono contento per il suo ritorno, da amico. Poi ci sono tanti giocatori bravi. Abbiamo condiviso tanti anni insieme, giocarci tutti i giorni fa piacere. Finché non smetto spero che sia così“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy